Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Elsa Fornero ormai non riesce più a parlare in pubblico. Questa mattina era attesa al ministero della Salute per un incontro con la stampa per presentare con il titolare del   dicastero Renato Balduzzi la Seconda conferenza sull’amianto. Ad  attenderla i giornalisti fra cui la troupe delle Iene capeggiata da  Filippo Roma. Il giornalista ha rincorso e incalzato la Fornero per porgli alcune domande “sulle condizioni di lavoro dei dipendenti dell’Isfol, istituto di ricerca controllato dal ministero del Lavoro”, ha riferito  la Iena, ma il ministro, dopo aver avuto un colloquio con Balduzzi, ha preferito abbandonare la conferenza. “Voglio stigmatizzare questo modo di fare informazione, sono solidale con il ministro Fornero. Certo che se ne è andata e mi dispiace molto, ma comprendo anzi manifesto tutta la mia solidarietà. La Fornero è oggetto di una persecuzione”. Il ministro della Salute Renato Balduzzi commenta così l’uscita di scena di questa mattina del ministro del Lavoro. 

Giustificazione – “Per correttezza nei confronti del Ministro Balduzzi e dei giornalisti convocati – riferisce una nota del ministero- il Ministro Fornero aveva deciso di rispettare l’appuntamento nonostante questa mattina non fosse in buona salute. Di fronte però alla prevaricazione della troupe televisiva nei confronti dei giornalisti presenti e l’insistenza nel voler porre questioni che nulla avevano a che fare con i temi previsti, il Ministro Fornero ha dovuto lasciare l’auditorium. Non si può che stigmatizzare simili comportamenti che nulla hanno a che fare col diritto di cronaca”. Insomma la Fornero scappa e va via perchè non vuole rispondere alle domande di un giornalista. La scena non è nuova.

Il no a Libero  –  Libero da settimane chiede alla fornero un’intervista per avere risposte sul provvedimento sui ricongiungimeti per le pensioni. Ma nulla. Il ministro non vuole concedere nessuna intervista. Intanto chi deve andare in pensione attende risposte che non arrivano. E i poveri lavoratori con contratti co.co.co. che lavorano per il ministero continuano a non sapere cosa ne sarà del loro futuro. Un ministro della Repubblica non può sottrarsi alle domande dei giornalisti. Fuggire non serve a nulla. Per i cittadini avere una risposta è un diritto. Per la Fornero darle è un dovere.


pubblicato da Libero Quotidiano

La Fornero ora non parla più a Roma scappa dai giornalisti

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi