14enne uccisa in un centro commerciale: la polizia ammette l’errore e mostra il filmato

Pubblicità
Pubblicità

La polizia di Los Angeles ha pubblicato nel suo canale YouTube il video che conferma la sua responsabilità nell’uccisione di Valentina Orellana-Peralta, una ragazza di 14 anni che si stava cambiando in un camerino al momento dell’irruzione della polizia intervenuta per fermare un aggressore nei locali del grande magazzino. Nel video si vedono gli agenti che, armati di fucili da assalto, entrano nel negozio e individuano il sospetto che aveva precedentemente colpito una vittima che giace a terra. A questo punto un agente apre il fuoco sull’aggressore, mentre i colleghi gli dicono di “andare piano”. Si ritiene che una delle pallottole sparate sia rimbalzata sul pavimento e si sia infilata nel camerino, esattamente dietro all’aggressore, dove si trovava la vittima insieme alla madre. La ragazza è stata colpita al petto. Secondo quanto riferito da Usa Today, l’agente che ha sparato è stato sospeso. L’uomo responsabile dell’aggressione si chiamava Daniel Elena Lopez ed aveva 24 anni. Accanto al suo corpo non è stata trovata nessuna arma da fuoco ma solo un lucchetto di ferro per biciclette con il quale avrebbe colpito la vittima a terra, come si nota nella parte finale del video che la polizia ha mostrato al rallentatore

video Youtube

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source