093128025 d8cb5c57 d454 419d 9321 09216baf8be9 3

2 giugno, festeggiamenti ridotti: niente parata ma ci saranno le Frecce tricolori. E Mattarella parlerà in tv

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

093128025 d8cb5c57 d454 419d 9321 09216baf8be9 3

Sergio Mattarella ci teneva tantissimo a celebrare il 2 giugno con gli italiani, aprendo i giardini del Quirinale alla gente. Ma per il secondo anno consecutivo, causa Covid, ciò non sarà possibile. Sarà una festa priva anche della tradizionale parata militare ai Fori imperiali, anche se sul cielo di Roma voleranno le Frecce tricolori.

È l’ultima festa della Repubblica del settennato per il presidente Mattarella. E si onorano i 75 anni dal referendum che sancì la Repubblica.

la ricorrenza

2 giugno, il discorso di Mattarella: democrazia ed Europa ma nessun accenno al bis

Comunque il Quirinale riapre i battenti per una cerimonia, anche se a ranghi ridotti, e debitamente distanzati: l’ultima volta era successo ad ottobre.

Vediamo il dettaglio. Martedì 1° giugno, alle 18,30, ci sarà il tradizionale concerto riservato al corpo diplomatico nel cortile d’onore, che ospiterà una performance di Roberto Bolle con Virna Toppi (Pas de deux, da “L’altro Casanova”  su musica di Vivaldi). Il programma prevede musiche di compositori europei dedicate all’Italia (Britten, Berlioz, Mendelssohn,J. Strauss, Martinu, Cajkovskij) con l’Orchestra di Santa Cecilia, diretta da Jakub Hrusa. Al termine ci sarà un breve saluto del Capo dello Stato agli ambasciatori accreditati in Italia. La cerimonia, trasmessa in diretta su Rai Uno, dura 75 minuti.

Il capo dello Stato, alle ore dieci dei mercoledì 2 giugno, a bordo della storica Flaminia scoperta di rappresentanza giungerà all’altare della Patria, dove deporrà una corona di fiori alla presenza delle alte cariche dello Stato. Ai suoi lati nel percorso sarà schierato un picchetto militare e a piazza Venezia un reparto interforze. In assenza della parata militare saranno le Frecce tricolori a garantire il consueto spettacolare passaggio sopra il centro di Roma.

Mattarella: “Sulla parità di genere c’è ancora molta strada da fare”

La sera del 2 si terrà invece una cerimonia nel cortile d’onore alle 19. Il Presidente terrà un discorso di fronte alle cariche dello Stato, tra cui il premier Draghi e il governo al completo, e a un nutrito gruppo di studenti delle scuole. Partecipano Frida Bollani e Cesare Bocci. Trecentocinquanta persone in tutto. Ci sarà la proiezione di un filmato di circa 12 minuti realizzato da Rai cultura. Quindi Mattarella parlerà alla nazione per venti minuti, intorno alle 19,30. Un discorso storico politico che guarderà al futuro. Anche questa cerimonia sarà trasmessa da Rai Uno.



Go to Source