A Bari il fratellastro di Antonio Cassano è ai domiciliari per furto, ma diventa una star dei social

Pubblicità
Pubblicità

È tornato in libertà poco prima di Natale Giovanni Cassano, fratellastro 49enne del calciatore Antonio, conosciuto con il soprannome di “‘u curt” a causa della sua bassa statura. Giusto in tempo per santificare le feste e lanciarsi in una serie di performance sui social network, che ricevono quotidianamente centinaia di like. In molti video Cassano mette in bella mostra il braccialetto elettronico, che il giudice gli ha fatto indossare nel momento in cui ha lasciato il carcere per gli arresti domiciliari, e qualche amico si lascia andare a commenti ironici chiamandolo “il braccialetto di Pandora”.

Bari, arrestato il fratellastro dell’ex calciatore Antonio Cassano: furto da 30mila euro in un appartamento

Il 49enne non ha mai avuto rapporti con il più noto fratello (che dal Bari arrivò alla Roma, Real Madrid. persino alla Nazionale per concludere poi la carriera a Genova con la Sampdoria, dove recentemente è stato in ospedale per Covid), con il quale ha in comune soltanto il cognome, essendo figli dello stesso padre.

Bari, il fratellastro di Cassano in silenzio davanti al giudice. Continua la caccia ai complici del furto da 30mila euro

Giovanni era stato arrestato a fine settembre, con l’accusa di aver partecipato ad un furto da 30mila euro in un appartamento di Sannicandro. All’epoca era sottoposto alla sorveglianza speciale, a causa dei precedenti guai con la giustizia, legati al fatto che in passato aveva fatto parte di una banda dedita ai furti milionari negli appartamenti e alla ricettazione. Una volta, poi, a bordo di un potente motoscafo aveva travolto un nuotatore nel mare davanti a Giovinazzo.

Bari, preso il fratellastro di Antonio Cassano: i vicini in strada per impedire l’arresto

Nonostante la sorveglianza speciale, Cassano senior avrebbe ripreso a delinquere e a fine estate si sarebbe spinto fino a Sannicandro insieme a due complici per rubare gioielli, Rolex e denaro in una casa. Una telecamera, però, li aveva immortalati con le parrucche mentre uscivano dall’abitazione e, all’esito delle indagini, “‘U curt” era stato arrestato dai carabinieri di Modugno.

Bari, investì bagnante con il gommone: assolto il fratellastro di Antonio Cassano

A distanza di qualche mese, l’avvocato Nicola Quaranta ha ottenuto la revoca della misura cautelare in carcere e il 49enne è tornato in una delle sue abitazioni agli arresti domiciliari e con il braccialetto elettronico. Da lì ha cominciato a postare video sui social. In uno del 21 dicembre, per esempio, canta in vestaglia con il braccialetto di metallo ben in vista sulla gamba nuda. In altri si lascia andare a balli caraibici, in altri ancora stappa bottiglie di champagne e taglia panettoni, oppure prende in giro cantando i collaboratori di giustizia: “Quando stanno fuori sono tutti mafiosi ma quando stanno chiusi incominciano a cantà…”, non disdegnando neanche una versione tutta sua dell’inno partigiano “Bella ciao” o di “Pregherò” di Adriano Celentano.

Slalom tra i bagnanti col motoscafo<br />arrestato fratellastro di Cassano

Il tutto costantemente ripreso e poi postato, nella ricerca di un pezzetto di quella notorietà che la vita ha riservato al fratellastro calciatore e che lui finora ha conquistato solo nelle cronache giudiziarie.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source