A lezione di french beauty da “Emily in Paris”

Pubblicità
Pubblicità

Emily in Paris, la serie di Darren Star distribuita da Netflix è arrivata alla sua seconda stagione e la sua protagonista, interpretata dall’attrice Lily Collins, è una fonte inesauribile di dettagli glamour, che si apprezzi o meno lo stile eccentrico e vivace della ragazza americana che si è trasferita a Parigi.

Moda

Siamo sicuri che lo stile di Emily in Paris sia fashion?

Proprio perché Emily veste una moda diversa da quella tipica parigina – fondendo alcuni elementi pop ed eccentrici ad altri essenziali del guardaroba alla francese – sarebbe un errore cercare nel suo stile un’esatta corrispondenza con i costumi d’Oltralpe. Eppure, dai beauty look al make-up, fino ad acconciature e manicure, si possono trarre dei validi suggerimenti. Pronti a scoprirli?

Make-up nude

Considerando che la parigina tipica può optare senza alcun problema per il no make-up, soprattutto di giorno, e predilige in ogni caso un effetto acqua e sapone, quando il trucco c’è è bene che non si veda. O, quantomeno, resti il più discreto possibile. Osservando Emily da vicino si noterà come i cosmetici applicati sul suo viso creino un gioco armonico di richiami con i capelli e gli occhi. Un compito piuttosto facile visto che i colori di Lily Collins toccano le varie nuance del marrone. Ecco allora gli ombretti e le tinta labbra inserirsi in un’unica palette. Mentre lo sguardo è incorniciato da grandi sopracciglia ed esaltato dal mascara, l’incarnato rimane chiaro.

Capelli al naturale

Se le pieghe dei capelli di Emily sono abbastanza strutturate, e ben lontane dallo scompigliato distratto della vera parigina, c’è un aspetto in cui la sua chioma richiama lo stile locale: il colore pieno e naturale. Sebbene infatti la coiffure alla francese faccia scuola in tutto il mondo (basti pensare al lessico, dalle meches al balayage, tutto mutuato dalla lingua d’Oltralpe), a parte qualche colpo di sole qua e là, l’hairstyle parigino non prevede colpi di testa con tinte e colorazioni artefatte.

Un tocco di rossetto rosso

Se la tonalità preferita di Emily è come abbiamo visto il marrone scuro, nelle occasioni importanti,  come le vere parigine, osa con il rossetto rosso, che spesso può spiccare su un trucco del viso etereo e occhi non molto accentuati. Emily passa dai gloss scintillanti alle tinte mat: purché non manchi mai un tocco di rouge.

Torna la choucroute

Come dimenticare la capigliatura cotonata di Brigitte Bardot, quell’acconciatura dal nome un po’ impronunciabile, la choucroute, che richiama il nido d’ape e raccoglie i capelli in una scultura verticale che non lascia ciocche libere? Lily Collins si è talmente calata nel personaggio parigino che, per la prémière a Los Angeles della seconda stagione della serie, ha sfoggiato un hairtsyle rétro che riportava subito agli anni Sessanta. Negli episodi, Emily utilizza spesso fasce, cerchietti e capelli vaporosi, fissati anche in code basse.

Riga laterale come Mindy

Anche le amiche di Emily offrono degli spunti: nel caso di Mindy (Ashley Park), sua complice numero uno, il dettaglio beauty parigino è la riga laterale, con frangia ondulata portata un po’ all’indietro e lasciata libera sulla fronte anche con i capelli legati. Un hairstyle che ricorda alcuni red carpet di Carla Bruni o Laetitia Casta.

Frangia e piega morbida come Sylvie

In ogni commedia di moda che si rispetti esiste un capo temibile come insegna Miranda Priestly  ne Il diavolo veste Prada. In Emily in Paris è il caso della gelida Sylvie, titolare dell’agenzia di marketing e pubbliche relazioni dove lavora la giovane americana di Chicago. Se del suo personaggio sono ammirati i look eleganti, occorre sapere anche che la sua coiffure con frangia corta e i capelli dal movimento morbido, molto naturali, sono très parisien

Manicure invisibile

Ultime, ma non per importanza, le mani. Se vi sono sfuggite, o non vi sembra di averle mai notate, non è un caso: tanto sono ricchi i look di Emily quanto le mani tendono a scomparire, grazie ad una manicure invisibile. Sempre ordinate, le unghie sono trasparenti, al massimo perlate o satinate con nuances nude. Sono gli accessori come i piccoli anelli a portare luce tra le dita.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source