A Milano esplode la curling-mania: “Oltre 100 iscritti ai nostri corsi, siamo sold-out”

Pubblicità
Pubblicità

“Abbiamo avuto più di 100 richieste per i nostri corsi di avviamento e siamo stati costretti a raddoppiare le prenotazioni del palaghiaccio a Sesto San Giovanni”. Lo sguardo felice della presidente del Milano Curling Club Claudia Diletti, che racconta i numeri raggiunti dal movimento dopo l’oro olimpico di Stefania Costantini e Alessandro Mosaner, descrive più di tante parole l’euforia che sta vivendo il mondo del curling italiano. Il dato dei 100 iscritti ai corsi è impressionante se paragonato a quello degli associati ai Curling Club in Italia, 330, che fanno capo alla Federazione Italiana Sport del Ghiaccio. “Dopo ogni olimpiade si registra un incremento di interesse ma – spiega la vicepresidente Martina Erba – mai come adesso”. E allora, a fianco dei più esperti curler del Jass Curling Club di Sesto San Giovanni, scendono sul ghiaccio famiglie, coppie in cerca di un San Valentino alternativo, giocatori solitari curiosi di sperimentare. “L’ho sempre visto in tv, mi sono appassionato e – racconta un giovane milanese – devo dire che dal vivo è molto più difficile”. Adesso la sfida è conservare questo patrimonio, alla luce anche della carenza di impianti: “Ce la faremo, con la nostra passione e il nostro impegno”, ribadisce Claudia Diletti.

Di Andrea Lattanzi

Pechino 2022, Italia oro nel curling: chi sono Stefania Constantini e Amos Mosaner

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source