A nuoto tra gli iceberg della Groenlandia: “Dipendiamo dal ghiaccio, ma lo stiamo perdendo”

Pubblicità
Pubblicità

Anche attraverso gli occhialini il mondo sta cambiando. Lewis Pugh, l’uomo dei record, il nuotatore che ha solcato a suon di bracciate gli oceani di tutto il mondo, lo sa bene. Sa, per esempio, quanto il surriscaldamento globale sta incidendo sulle calotte polari, sui ghiacciai, sull’Artico che si sta sciogliendo: per questo ha tentato e concluso una nuova impresa, nuotando per quasi 8 chilometri nelle acque ghiacciate della Groenlandia, con lo scopo di attirare l’attenzione sul problema della crisi climatica. 
Il 7 settembre il difensore degli oceani ha completato la sua impresa attraversando il fiordo di Ilulissat in Groenlandia, fiordo alimentato da un ghiacciaio che sta mutando e si muove a una media, d’estate, di quasi…

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€/mese per 3 mesi poi 5,99€/mese per 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

5€/mese per 3 mesi poi 13,99€/mese per 12 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source