“Addio, criminale”, a NY la protesta degli attivisti contro Bolsonaro: il suo volto proiettato su un grattacielo

Pubblicità
Pubblicità

Si avvicina il momento del ballottaggio tra Jair Bolsonaro e Luiz Inacio Lula in Brasile. Una campagna elettorale che ha visto polarizzarsi il popolo brasiliano con contestazioni (anche piuttosto violente) nei confronti del presidente uscente. L’ultima, in ordine temporale, si è svolta a New York dove un gruppo di attivisti ha proiettato un video sulla facciata di un grattacielo di New York il volto di Bolsonaro accompagnato dalla parola “addio” riportata in sette lingue. L’azione di protesta – rimasta anonima – ha messo in luce alcuni punti critici della gestione del presidente: sul video è apparso anche il volto del figlio di Bolsonaro con la frase “Famiglia criminale”. E ancora, lo slogan: “Denaro vivo, gente morta” legato all’assassinio dell’ufficiale di polizia, Adriano da Nobrega.

Video Twitter

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source