Addio Paola Pigni, leggenda dell’atletica italiana

Pubblicità
Pubblicità

Addio a Paola Pigni, leggenda dell’atletica italiana. Ha vinto il bronzo olimpico nei 1500 metri ai Giochi di Monaco del ’72 ed è stata due volte campionessa mondiale di corsa campestre. La regina del mezzofondo aveva  stabilito 6 record del mondo in 5 diverse specialità (1500, miglio, 5000, 3000, 10000), aveva indossato 33 volte la maglia della nazionale. Era nata a Milano nel 1945, ha iniziato da ragazza come velocista, ha poi spostato i suoi 1500 metri. Le piaceva anche il fondo, ha corso, nel ’71, la maratona a Roma in 3 ore. La soddisfazione più grande è stato il terzo posto a Monaco, a soli 2 centesimi dall’argento.

In mattinata l’ex azzurra aveva partecipato alla cerimonia per la Festa dell’Educazione alimentare nelle scuole nella tenuta presidenziale di Castel Porziano alla quale era presente anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Paola Pigni era all’evento con la rappresentanza delle Legends di Sport e salute. Subito dopo si è sentita male, è stata trasportata all’ospedale Sant’Eugenio di Roma dove però è morta. Il presidente del Coni Malagò chiede agli azzurri che participeranno alle prossime Olimpiadi di “andare a Tokyo a onorae la memoria di una grande campionessa”.

La slai

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source