Adriano è vivo

Pubblicità
Pubblicità

10

Lo chiameremo Ronaldo…

“Ronaldo fa il Fenomeno, travolta la Feralpisalò” (titolo de La Gazzetta). Trattasi però di doppietta di Ronaldo Pompeu Da Silva, brasiliano, 31 anni, centrocampista del Padova (girone B della Serie C). La sua condanna è spiegare: “Quando mia madre mi chiamò così Ronaldo il Fenomeno era ancora un ragazzino e non lo conosceva nessuno, figuriamoci Cristiano”.

9

I tartassati

A proposito di Ronaldo. Sul possibile ritorno di CR7 al Real, Marca interpella Toni Roca, titolare di uno studio di avvocati specializzati in diritto sportivo a Palma di Maiorca. Se Cristiano Ronaldo firmasse un contratto di un solo anno col Real Madrid, beneficerebbe di un’agevolazione fiscale per i non residenti, risparmiando 20 milioni, e pagando solo il 19% di Irpef. Ronaldo in Italia ha beneficiato già di una norma fiscale che consente di pagare solo 100.000 euro forfait di tasse all’anno sui redditi percepiti all’estero (extra contratto Juve). A causa di vecchi contenziosi fiscali Ronaldo ha già concordato un anno fa una multa di 15 milioni di euro col tribunale di Madrid.

8

Cavalleria

Al termine di Milan-Manchester Utd 0-1, con conseguente eliminazione dei rossoneri dall’Europa League, all’allenatore del Manchester United, Solskjaer, che gli tende la mano e gli dice “Good team”, il mite Stefano Pioli risponde “Good team un cz…, cog…e, tua sorella good team”. Poi chiede scusa e spiega che si stava rivolgendo al secondo di Solskjaer, Kieran McKenna, che aveva perso tempo allontanando il pallone. A parte il fatto gli insulti ai vice non è che contino meno, ma se lo avessero fatto i fumantini Cosmi, Mihajlovic o Gasperini cosa avremmo detto?

7

La tattica dello struzzo

La Dinamo Zagabria con gran sorpresa elimina il Tottenham di Mourinho con tre gol dell’incredibile Orsic. Ma in panchina alla vigilia viene promosso in gran fretta Damir Krznar, assistente del dimissionario Zoran Mamic, in carcere per una condanna a 4 anni e 8 mesi per evasione fiscale su 15 milioni di euro in commissioni ricevute su compravendita di calciatori. Krznar, sfruttando il suo diploma da veterinario, in passato aveva messo in piedi un allevamento di struzzi. “Non fu un grande affare, sono finiti tutti in salsicce”.

6

Vincenti

Il club più vincente nella storia del football? L’Al Ahli Sporting Club de Il Cairo con 118 trofei. Il Daily Star ha stilato la classifica dei club più vincenti e nei primi dieci non c’è alcun club italiano. 1) Al Ahli (Egitto) 118; 2) Glasgow Rangers (Scozia) 116; 3) Club Nacional de Football di Montevideo (Uruguay) 115; 4) Celtic Glasgow (Scozia) 111; 5)  Club Atletico Peñarol Montevideo (Uruguay) 108; 6) Real Madrid (Spagna) 93; 7) Barcellona (Spagna) 91; 8) Benfica (Portogallo) 83;  9) Al Faisaly FC Amman (Giordania) 79; 10) Bayern Monaco (Germania) 78.

5

Dieta

Jamie Vardy, attaccante del Leicester, la sera prima delle partite mangia pizza e beve birra. Lo dice il suo ex compagno Richie De Laet (intervista al sito belga Het Nieuwsblad), che ha rivelato anche che la sera prima di una partita in cui batté il record di 11 gol in 11 partite consecutive lo ha visto anche scolarsi una bottiglia di Porto.

4

Chi si rivede

A proposito di pizza. Tra i partecipanti all’Isola dei Famosi (Canale 5 – Cayo Cochinos, Honduras) anche un esilarante Paul Gascoigne, 53 anni, piuttosto in forma. Tra le poche cose comprensibili si è capito solo “pizza ananas e prosciutto buonissimo”. “Nooo, voi siete orrendi…” gli ha detto un concorrente.

3

L’ex bidone

Gabriel Barbosa Almeida, detto Gabigol, attaccante brasiliano, 24 anni, una stagione all’Inter per 30 milioni, 10 presenze e un gol – un classico bidone ma poi ritrovatosi in Brasile – attualmente al Flamengo, è arrestato a San Paolo all’alba in un casinò clandestino dove si trova con 200 persone. Violazione del coprifuoco anti Covid, assembramento e reati fiscali. Proposto il patteggiamento col pagamento di 20 salari minimi di giocatori dilettanti.

 

2

Sfoghi

“Ma dateci un allenatore vero, che so un Eziolino Capuano!” La stizza di Mario Mattioli, giornalista ex Rai, tifoso juventino dopo l’eliminazione della squadra di Pirlo contro il Porto in Champions League. Mattioli tra gli anni 70 e 80 introdusse in Italia le telecronache del campionato brasiliano, lanciando la moda dell’urlo del gol in stile brasiliano. “Go, go, go, goooool!”   

1

L’Imperatore

Adriano Leite Ribeiro, brasiliano, 39 anni, 7 campionati e 49 gol con l’Inter all’inizio degli anni 2000, vende la sua villa per un 1.400.000 euro e si trasferisce nel lussuoso residence con vista mare Gran Hyatt di Barra da Tijuca a Rio de Janeiro, dove affitta una suite da 12.000 euro al mese. Adriano lascia tutte le sue cose nella villa ceduta ai nuovi proprietari e con sé in albergo porta solo i trofei vinti nella sua carriera. Secondo i giornali brasiliani in questo momento Adriano ha due fidanzate contemporaneamente, poco più che ventenni: Victoria Moreira e Micaela Mesquita. Un mese fa si era diffusa la falsa notizia che Adriano fosse stato ucciso nella favela Morro do Alemao. Ha dovuto smentirlo su Instagram: “Estou vivo”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source