Afghanistan, Draghi sente Xi, nuovo passo verso G20. Telefonata con il leader cinese, clima costruttivo. Il premier: per risolvere crisi serve Pechino

Pubblicità
Pubblicità

Come annunciato, il presidente cinese, Xi Jinping, ha avuto un colloquio telefonico con il presidente del Consiglio, Mario Draghi, come riferisce l’emittente televisiva statale cinese, China Central Television.

G20 Afghanistan, domani colloquio Draghi-Xi Jinping

Il confronto ha avuto come tema principale l’Afghanistan e il vertice straordinario del G20 che l’Italia sta organizzando per discutere della crisi. Palazzo Chigi riferisce: “La conversazione telefonica si è concentrata principalmente sugli ultimi sviluppi della crisi afghana e sui possibili fori di cooperazione internazionale per farvi fronte, ivi compreso il G20. Il presidente Draghi e il Presidente Xi hanno discusso anche della collaborazione tra i due Paesi sia in vista del Summit di Roma, sia sul piano bilaterale”.

La telefonata è stata l’ultima mossa del premier per convocare, appunto, il summit che sarà in video conferenza. L’Italia infatti, avendo la presidenza di turno, sta cercando da settimane di organizzare un vertice politico che coinvolga le grandi potenze che hanno influenza sui talebani, in primo luogo Russia e Cina. Il sì di Putin era arrivato lo scorso 19 agosto durante un altro colloquio. La Cina, invece, auspica che il prossimo G20 di Roma, in programma per fine ottobre, aderisca al “vero multilateralismo”, promuova “lo spirito di solidarietà e cooperazione per combattere l’epidemia, ripristinare l’economia mondiale e promuovere uno sviluppo inclusivo e sostenibile”, allarghi il consenso, dia la “giusta direzione” alla governance globale e serva a “lavorare insieme per affrontare le sfide comuni”, ha dichiarato il presidente cinese, Xi Jinping, citato dall’emittente televisiva statale cinese, Cctv. “La Cina continuerà a sostenere l’Italia nel suo ruolo in questo senso e sosterrà l’Italia nell’ospitare con successo il vertice del G20 di Roma”, ha concluso Xi.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source