Alessandra Kustermann va in pensione dalla Mangiagalli di Milano: “I miei 43 anni in prima linea per difendere le donne”

Pubblicità
Pubblicità

Dopo 43 anni al Policlinico di Milano, da lunedì 31 gennaio, la primaria di Ginecologia della Mangiagalli, Alessandra Kustermann, andrà in pensione e smetterà di percorrere, come ha fatto ogni mattina per tutti questi anni, le corsie dell’ospedale che l’hanno condotta verso il reparto di ginecologia e l’ambulatorio Svs, il Servizio di soccorso alle donne vittime di violenza.“Quando ho intrapreso questa carriera – ha raccontato la dottoressa Kustermann – l’intenzione era quella di diventare un medico internista, ma con la gravidanza di mio figlio, successivamente, ho deciso di specializzarmi in ginecologia. Volevo occuparmi di donne per rendere più lieve la loro vita”. Mentre riordina le foto di una vita nel suo studio, la primaria ha spiegato che a causa del Covid ha ritardato di due anni il pensionamento: “Non volevo lasciare l’ospedale nel caos, ma ormai è arrivato il momento. Sono triste ma non ho rimpianti, per i prossimi due anni tornerò come volontaria a supervisionare il Soccorso violenza sessuale e domestica e il consultorio familiare“.

di Edoardo Bianchi

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source