Alessandro Cecchi Paone: “Io e il mio Simone ci sposiamo. E vorrei adottare la sua bambina”

Pubblicità
Pubblicità

Il loro è amore vero. Infatti si sposeranno presto. Lo annuncia la coppia formata da Alessandro Cecchi Paone e Simone Antolini che ha recentemente partecipato al reality di Canale 5 L’Isola dei famosi. Lo faranno dopo l’estate, forse negli Stati Uniti o in Spagna, dove il giornalista vorrebbe l’ex moglie come testimone di nozze. I due hanno anche le idee chiare anche sul tema dell’adozione. Cecchi Paone vorrebbe dare il suo cognome alla figlia del compagno, la piccola Melissa.

“Siamo d’accordo sulle unioni civili, ma noi due non rinunciamo a sposarci – racconta Alessandro Cecchi Paone al Settimanale Mio – Quando ci sposiamo? Aspettiamo l’estate, non abbiamo ancora deciso il posto esatto. Per l’unione lui ha i parenti nelle Marche e il mio punto di riferimento invece è a Positano. Per la location del matrimonio egualitario invece i nostri amici ci hanno chiesto di farlo in America, a Miami o a New York. Mentre la persona a cui tengo di più, la mia ex moglie Cristina Navarro, ci vorrebbe in Spagna. E se ci sposeremo lì ovviamente lei sarà la nostra testimone di nozze. Se voglio adottare Melissa? Anche per questo ci sposeremo all’estero”.

E recentemente, ospiti della trasmissione Pomeriggio 5 Cecchi Paone ha detto: “Io e lui stiamo insieme da più di un anno e Melissa mi chiama già zio. Ci siamo messi insieme all’inizio del 2022. Mi piacerebbe adottare la piccola e darle stabilità. Perché ciò accada serve sposarsi e qui in Italia come tu sai non è possibile. Tutto perché non siamo un uomo e una donna. Abbiamo già parlato delle nozze. Chi ha fatto la proposta? Sono stato io lo ammetto. Amo il mio paese, ma per sposarci andremo all’estero – ha continuato Alessandro Cecchi Paone –  in Italia non basta l’unione civile per poter adottare la bambina. Lei vede comunque sua mamma, circa tre volte al mese. Stiamo tutti bene e siamo sereni. Anche grazie a Simone ho scoperto che posso dare amore a una piccolina”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *