202720712 6c26b407 6837 49b3 890a 8260bb111a4f 2

Allarme rientrato per i cinque giovani dispersi dopo una gita in Val d’Aosta

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

202720712 6c26b407 6837 49b3 890a 8260bb111a4f 2

Ritrovati. I cinque escursionisti dati dispersi per ore nella zona del bivacco Regondi, a Ollomont, in Valpelline, sono stati rintracciati dagli uomini del soccorso alpino valdostano. In realtà i dispersi non erano cinque ma uno soltanto: un francese. Non dava notizie di sè ai genitori da sabato quando era partito da Milano insieme con quattro amici italiani per fare il giro del lago Clusaz.

I cinque erano arrivati con due auto in località Glassier, nel comune di Ollomond, in Val d’Aosta. I quattro italiani sono ripartiti già ieri mentre il francese è rimasto in valle d’Aosta e ha dormito al Bivacco Regondi. E’ sua l’auto che è stata ritrovata dai soccorritori quando alle 18.45 è scattato l’allarme per il mancato rientro di cinque escursionisti che ha mobilitato soccorso alpino, vigili del fuoco e guardia di finanza e costretto l’elicottero ad alzarsi in volo con una bufera di neve in corso che rendeva impossibile avvicinarsi all’area della ricerca.

Sono stati i genitori del francese a dare l’allarme quando non sono riusciti a contattare il figlio. Sapendo che era diretto al lago Clusaz e che era partito con altri quattro amici, i famigliari hanno dato l’allarme per il mancato rientro di cinque persone. Quando i soccorritori hanno raggiunto il bivacco  Regondi hanno trovato l’escursionista in perfetta  salute. Non sapeva nemmeno che fosse partito un allarme e che due squadre di soccorritori si fossero mobilitate per ritrovarlo. 



Go to Source