All’asta il primo Sms della storia: fu un “Merry Christmas” inviato nel 1992

Pubblicità
Pubblicità

La britannica Vodafone mette all’asta il primo SMS mai inviato come NFT (“Non-Fungible Token”). Il messaggio con la scritta “Buon Natale” era stato inviato il 3 dicembre 1992 dal programmatore Neil Papworth al collega Richard Jarvis che stava partecipando a un party natalizio aziendale conteneva solo 15 caratteri e recitava semplicemente: “Merry Christmas”. La vendita sarà battuta alla casa d’aste Aguttes. Come spiega il titolare,  Maximilie Aguttes “In Francia, è vietato vendere beni immateriali, quindi abbiamo dato forma tangibile a questo primo messaggio di testo con questa cornice digitale che mostra il codice, il protocollo, utilizzato per inviare il primo messaggio di testo”. L’acquirente paghera in critovalute Esther e il ricavato  andrà all’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati. Si stima che potrebbe essere venduto per 200 mila dollari. Non è il primo certificato digitale di questo tipo messo all’asta e neppure il più costoso. L’Nft del primo tweet scritto da Jack Dorsey, il fondatore di Twitter, è stato battuto all’asta per 2,9 milioni di dollari, mentre il primo codice sorgente di Tim Berners Lee per il World Wide Web fu venduto per 5,4 milioni di dollari.

video Reuters

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source