Allerta rossa su Genova e Savona, scuole chiuse

Pubblicità
Pubblicità

Allerta rossa per Genova e Savona, dalle 14 di domani, per piogge diffuse: Arpal ha appena diramato il bollettino con le previsioni per le prossime ore e le misure scatteranno già dalla giornata di oggi, domenica, su tutti i bacini. Tutta la Liguria domani sarà, almeno, tinta di arancione, mente l’allerta massima scatterà per Genova e tutto il Savonese. Non è stato indicato un termine dell’allerta, poiché Arpal si riserva di seguire gli sviluppi della perturbazione. Per questo a Genova e Savona, si stanno per riunire i Coc, i centri operativi comunali che disporranno, con tutta probabilità, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado dei due Comuni. A Genova, il vertice è previsto per le ore 16. E altri 22 Comuni, tra Genova e Savona, hanno già predisposto la chiusura delle scuole.

Nel dettaglio: nella zona A, imperiese, l’allerta sarà gialla dalle 22 di oggi, domenica 3 ottobre, poi arancione (gialla per i bacini grandi) dalle 06.00 di domani lunedì 4 ottobre. Nella zona B, Genova e Tigullio, l’allerta gialla scatterà dalle 18 di oggi, domenica 3 ottobre, poi diventerà arancione dalle 22, e rossa dalle 14 di domani lunedì 4 ottobre. Nella zona C, spezzino, sarà gialla dalle 22 di oggi, domenica 3 ottobre, e arancione dalle 12 di domani (bacini grandi gialla dalle 12 di domani, poi arancione dalle 15). Nella zona D, entroterra savonese, gialla dalle 18 di oggi, domenica 3 ottobre, poi arancione (gialla per i bacini grandi) dalle 22, poi rossa dalle 14.00 di domani lunedì 4 ottobre. Infine, nella zona E, entroterra di Chiavari, gialla dalle 22 di oggi, poi arancione dalle 06 di domani (bacini grandi gialla dalle 06 di domani, poi arancione dalle 15). L’allerta arancione per temporali é il massimo grado di allertamemto.

“Preceduta da fenomeni prefrontali molto intensi, arrivano sulla Liguria gli effetti di “Christian”, la bassa pressione che porterà severo maltempo anche sulla nostra regione – spiega Arpal in un comunicato – in serata di oggi domenica si verificherà un ulteriore peggioramento, con l’inizio della fase più intensa del passaggio perturbato che durerà per oltre ventiquattro ore e porterà, oltre ai forti rovesci iniziali e temporali, precipitazioni diffuse, raffiche di vento di burrasca e, da domani sera sul levante, mareggiata prima di scirocco e poi, martedì su tutta la regione, di libeccio”.

I riflettori sono puntati sull’evoluzione per domani pomeriggio, quando “cambieranno le condizioni generali, con l’approssimarsi del fronte vero e proprio e forti contrasti fra masse d’aria caratterizzate da temperature molto diverse: i temporali più intensi potranno dare luogo anche al down-burst, potenti raffiche omnidirezionali potenzialmente distruttive”, aggiunge Arpal che invita a prestare la massima attenzione.

I temporali “forti e persistenti”, indica Arpal, sulle zone di Genova e nell’entroterra savonese, potranno cominciare a insistere già dalla serata di oggi, domenica. Per domani, sono attese precipitazioni diffuse fino a molto forti, anche a carattere di rovescio o temporale, più insistenti sul centro della regione. Si prevedono cumulate fino a “elevate”, su tutte le zone. “Alta probabilità di fenomeni forti, anche persistenti dalle prime ore su Genova Savona e entroterra, a seguire anche sulle restanti zone. In particolare nel corso del pomeriggio saranno possibili forti raffiche di vento in corrispondenza dei temporali. Venti meridionali forti anche rafficati su Genova e entroterra del Tigullio, fino a burrasca rafficati su Spezzino. Mare in aumento ad agitato con possibili mareggiate su Spezia in serata. Martedì i fenomeni più intensi si sposteranno su spezzino e entroterra del Tigullio, con venti forti, rischio di trombe d’aria e mareggiate.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source