Alpine sara un brand 100 elettrico e produrra unauto con Lotus

Alpine sarà un brand 100% elettrico e produrrà un’auto con Lotus

Libero Quotidiano News
Pubblicità

Condividi:

14 gennaio 2021

Roma, 14 gen. (Adnkronos) – Alpine ha annunciato i suoi progetti di crescita a lungo termine come brand dedicato alle auto sportive. Le attività di Alpine Cars, Renault Sport Cars e Renault Sport Racing saranno riunite in un’unica entità sotto il marchio Alpine. Messe tutte insieme queste attività portano Alpine in un’altra dimensione e pongono le basi per un brand automobilistico “di nuova generazione” creatore di valore e destinato ai clienti più esigenti ed appassionati.
Alpine farà leva sulle dimensioni e sui mezzi del gruppo Renault e dell’Alleanza RNM, tra cui le tecnologie, come la piattaforma nativa EV dell’Alleanza, l’impronta industriale mondiale ed il potere d’acquisto per garantire una competitività dei costi ottimale, la rete mondiale di distribuzione e i servizi finanziari di RCI. L’obiettivo è raggiungere la soglia di redditività nel 2025 considerando anche gli investimenti nel motorsport. Alpine posiziona la Formula 1 al centro del progetto (nel corso della presentazione è stata svelata la nuova monoposto).
La nuova organizzazione, le maggiori sinergie con il gruppo Renault e l’Alleanza nonché la collaborazione con partner selezionati saranno fondamentali per sostenere il piano prodotto Alpine 100% elettrico che prevede una compatta sportiva di segmento B ed un crossover sportivo di segmento C entrambi basati sulla piattaforma CMF-B EV dell’Alleanza oltre ad un’auto sostitutiva dell’A110 sviluppata con Lotus.
Nell’ambito dello sviluppo della business unit Alpine il gruppo Renault e Lotus hanno infatti firmato un protocollo di intesa per porre allo studio diversi ambiti di collaborazione, tra cui lo sviluppo congiunto di un’auto sportiva elettrica. I team Alpine e Lotus condurranno uno studio di fattibilità completo per l’ingegneria, la progettazione e lo sviluppo in comune di questo modello avvalendosi delle risorse, delle competenze e delle infrastrutture delle rispettive sedi in Francia e Regno Unito.



Go to Source