Ambiente aggiornato servizio MoVe In operativo in Ztl Milano e Piemonte

Ambiente: aggiornato servizio MoVe-In, operativo in Ztl Milano e Piemonte

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Condividi:

30 dicembre 2020

Milano, 30 dic. (Adnkronos) – La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore ad Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, ha aggiornato il servizio MoVe-In (Monitoraggio dei veicoli inquinanti) e le misure sul traffico in attuazione del Piano regionale degli interventi per il miglioramento della qualità dell’aria. “Move-in è un servizio – ricorda Cattaneo – che ha l’obiettivo di limitare le emissioni inquinanti e non la mobilità. È stato voluto da questo assessorato e dal presidente Fontana per difendere le persone più in difficoltà a sostituire i veicoli, per ragioni economiche o personali”.
Consiste in una scatola nera montata a bordo dei mezzi di trasporto più inquinanti, collegata a provider informatici. Permette ai cittadini che ne fanno un uso limitato di questi (da 1000 a 9000 chilometri) e di ottenere una deroga alle restrizioni previste nell’accordo di Bacino padano, in vigore dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. Move-In viene installato nei centri autorizzati, previa registrazione sulla piattaforma regionale Move-In. Il costo è di 50 euro il primo anno (30 per l’installazione e 20 per il servizio) e di 20 euro per ogni rinnovo. Per chi è già in possesso di una strumentazione idonea a rilevare i dati ovviamente il costo dell’installazione non è addebitato.
Tutte le informazioni sono a disposizione sul sito www.movein.regione.lombardia.it/movein/#/index e rivolgendosi al numero verde regionale: 800.318.318. “Questa delibera nasce dalla richiesta del Piemonte di poter utilizzare Move-in – aggiunge Cattaneo – e dalla necessità di consentirne l’utilizzo anche nelle ztl, a cominciare da quelle di Milano. Il nostro atto apre la possibilità di allargarne l’utiizzo anche ad altri. Come le Regioni del Bacino Padano o Comuni che hanno zone a traffico limitato. Dopo un confronto approfondito con l’autorità Garante infatti abbiamo ottenuto il consenso ad adeguare la disciplina della protezione dei dati personali anche alle ztl”.
“Un’attenzione particolare – precisa l’assessore lombardo – merita l’approvazione dello schema di accordo col Comune di Milano. Anche in città si va finalmente verso un sistema integrato di gestione della deroga chilometrica ai veicoli più inquinanti”. “Abbiamo predisposto tutto quanto necessario – afferma Cattaneo – per l’estensione di Move-in anche all’Area B di Milano. Ci auguriamo a questo punto che anche il Comune di Milano assuma le delibere necessarie a consentire, a chi aderisce a Move-in, di circolare in città”.
Ciò è reso possibile, chiarisce “attraverso i dati messi a disposizione dalla nostra piattaforma telematica. Nella delibera abbiamo definito il servizio con modalità di adesione, tempistiche ed effetti. Declinandolo per tutte le ztl dei Comuni aderenti e in special modo, per dimensioni, alla ztl di Milano Area b”. La delibera ha approvato infine le integrazioni allo schema di accordo di collaborazione tra Lombardia e Regione Piemonte. Ciò consentirà l’utilizzo e la messa a disposizione della piattaforma Move-In, anche al territorio piemontese.
“Ora con un provvedimento di variazione di bilancio, istituiremo degli idonei capitoli per la compartecipazione agli oneri prevista per coloro che utilizzeranno il sistema, a cominciare dalla Regione Piemonte e dal Comune di Milano”.



Go to Source