Ambiente aggiornato servizio MoVe In operativo in Ztl Milano e Piemonte 1

Ambiente: aggiornato servizio MoVe-In, operativo in Ztl Milano e Piemonte

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Condividi:

30 dicembre 2020

Milano, 30 dic. (Adnkronos) – La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore ad Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, ha aggiornato il servizio MoVe-In (Monitoraggio dei veicoli inquinanti) e le misure sul traffico in attuazione del Piano regionale degli interventi per il miglioramento della qualità dell’aria. “Move-in è un servizio – ricorda Cattaneo – che ha l’obiettivo di limitare le emissioni inquinanti e non la mobilità. È stato voluto da questo assessorato e dal presidente Fontana per difendere le persone più in difficoltà a sostituire i veicoli, per ragioni economiche o personali”.
Consiste in una scatola nera montata a bordo dei mezzi di trasporto più inquinanti, collegata a provider informatici. Permette ai cittadini che ne fanno un uso limitato di questi (da 1000 a 9000 chilometri) e di ottenere una deroga alle restrizioni previste nell’accordo di Bacino padano, in vigore dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. Move-In viene installato nei centri autorizzati, previa registrazione sulla piattaforma regionale Move-In. Il costo è di 50 euro il primo anno (30 per l’installazione e 20 per il servizio) e di 20 euro per ogni rinnovo. Per chi è già in possesso di una strumentazione idonea a rilevare i dati ovviamente il costo dell’installazione non è addebitato.
Tutte le informazioni sono a disposizione sul sito www.movein.regione.lombardia.it/movein/#/index e rivolgendosi al numero verde regionale: 800.318.318. “Questa delibera nasce dalla richiesta del Piemonte di poter utilizzare Move-in – aggiunge Cattaneo – e dalla necessità di consentirne l’utilizzo anche nelle ztl, a cominciare da quelle di Milano. Il nostro atto apre la possibilità di allargarne l’utiizzo anche ad altri. Come le Regioni del Bacino Padano o Comuni che hanno zone a traffico limitato. Dopo un confronto approfondito con l’autorità Garante infatti abbiamo ottenuto il consenso ad adeguare la disciplina della protezione dei dati personali anche alle ztl”.



Go to Source