Andrea Agnelli: “Dopo Juve lascio cda Exor e Stellantis”

Pubblicità
Pubblicità

“Con le assemblee delle società quotate alle quale partecipo come consigliere farò un passo indietro, è stata una mia decisione personale presa in accordo con John (Elkann, ndr) con il quale il rapporto rimane assolutamente strettissimo su quella che è la condivisone dello sviluppo strategico del Gruppo, AjaY Banca e Carlos Tavares. La mia volontà è, dopo un periodo così intenso, di poter affrontare il futuro con una pagina bianca libera e forte e quindi il passo indietro lo reputo indispensabile”. Così Andrea Agnelli all’assemblea degli azionisti della Juventus.

“Avendo chiuso una parte così importante della mia vita – ha detto ancora Agnelli, che resterà nel cda
della Giovanni Agnelli B.V., holding che detiene la maggioranza di Exor – la mia volontà alla chiusura di questa assemblea è di voltare pagina e di trovarmi con una pagina bianca davanti da poter riaggredire e riaffrontare con entusiasmo e passione, questo, evidentemente, dopo qualche giorno di vacanza”.

“Il passo indietro è stata una mia richiesta che reputo indispensabile per aver una libertà di pensiero e intellettuale che altrimenti non avrei”, ha detto Agnelli che in chiusura del suo intervento in assemblea ha rivolto un pensiero alla moglie Denise e ai figli. “Sono stati la parte fondamentale sulla quale mi sono potuto appoggiare per ottenere quello che abbiamo ottenuto e insieme cercheremo di aprire un nuovo capitolo”, ha concluso ricordando il post della moglie di fine novembre.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *