Anna Sacks, l’attivista green che recupera cibo e oggetti tra i rifiuti: “Guardate quanto spreco”  

Pubblicità
Pubblicità

In una strada di Manhattan, Anna Sacks, 30 anni, si prepara a rovistare nella spazzatura. Ma prima tira fuori il telefono e accende la fotocamera. Dal 2018, l’attivista newyorkese rovista tra gli scarti della città alla ricerca di cibo e oggetti ancora utilizzabili. Le sue “passeggiate spazzatura” vengono poi postate su Instagram (sotto il nickname @trashwalker) e TikTok. Nei video Anna Sacks sembra non perdere mai la pazienza, anche di fronte alla portata e alla pervasività del problema: la nostra cultura del buttare via le cose, che porta sia le imprese che i consumatori a produrre indicibili quantità di rifiuti. Nel gennaio 2020, il New York Post ha accompagnato Sacks mentre frugava nella spazzatura di Starbucks e ha scoperto che la catena “butta via una quantità enorme di cibo invenduto ogni notte”. All’inizio di quest’anno, Sacks ricorda di aver trovato borse piene di decorazioni fuori da un negozio Party City e sacchi pieni di caramelle e cioccolatini scaduti da appena un mese.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source