Anziana di 90 anni uccisa con un ferro da stiro in casa a Milano, fermati due sudamericani

Pubblicità
Pubblicità

Due cittadini sudamericani sono stati fermati dalla polizia perché ritenuti responsabili dell’omicidio di Fernanda Cocchi, la novantenne trovata morta nella sua abitazione di via Ponte Seveso. Gli agenti della Squadra Mobile, nel corso dell’attività investigativa svolta con il supporto della Polizia Scientifica, hanno rintracciato ieri i due uomini, entrambi con precedenti di polizia: si tratta di un 22enne ecuadoriano e un 44enne peruviano, che risulta aver avuto saltuari contatti con la vittima, che avrebbero commesso una rapina finita in tragedia. I poliziotti hanno, inoltre, sequestrato ai due fermati alcuni effetti personali di proprietà della donna.

Milano, anziana di 90 anni uccisa con un colpo di ferro da stiro in testa. Fiamme nell’appartamento

L’anziana era stata colpita violentemente con un ferro da stiro, l’assassino aveva lasciato delle tracce rilevate dalla scientifica all’interno del trilocale e era stato ripreso dalle telecamere. Nelle immagini si vede un uomo, con la testa coperta da un cappuccio e le mani in tasca. Cammina in fretta verso il portone, in un orario compatibile con quello dell’omicidio e del tentativo di coprirlo appiccando un incendio nella camera da letto della vittima. Immagini e tracce hanno portato gli investigatori guidati dal commissario capo Alessandro Carmelo e dal dirigente Marco Calì, coordinati dal pm Rossella Incardona, verso un paio di ladri specializzati in furti in apppartamento già conosciuti a chi conduce le indagini. Persone a loro vicine sono state rintracciate e interrogate per verificarne i movimenti. Così è arrivata la soluzione.

 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source