Apple: tempi di attesa più lunghi per i nuovi iPhone a causa delle misure anti Covid in Cina

Pubblicità
Pubblicità

I clienti dovranno attendere. Più del previsto. Apple ha ammesso che la produzione dello stabilimento di assemblaggio di iPhone 14 Pro a Zhengzhou, il più grande al mondo nella provincia cinese dell’Henan, è stata duramente colpita dalle restrizioni contro il Covid-19. E per questo le spedizioni (di iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max) saranno inferiori rispetto a quanto previsto. Da qui l’attesa per ricevere i nuovi modelli.
“La struttura (che è della taiwanese Foxconn) sta attualmente operando a capacità significativamente ridotta”, ha affermato la società di Cupertino in una nota.

Apple resiste alla crisi di Big Tech: così la corazzata si difende dal tracollo dei rivali

E subito dopo qusto annuncio Foxconn, che è il più grande contractor di elettronica al mondo e primo assemblatore di iPhone di Apple, ha messo in guardia sui conti negli ultimi tre mesi del 2022 a causa delle misure anti-Covid che stanno colpendo il suo impianto. “L’outlook per il quarto trimestre era in origine cautamente ottimista”, ma a causa della pandemia che ha colpito alcune operazioni a Zhengzhou la società “rivedrà al ribasso le stime per il quarto trimestre”, ha dichiarato Foxconn in un comunicato.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source