Atalanta-Lazio 1-3: Marusic, Correa e Muriqi si ‘vendicano’ della Coppa Italia

Pubblicità
Pubblicità

BERGAMO – La Lazio si prende la sua rivincita e, dopo essere stata eliminata nei quarti di Coppa Italia quattro giorni fa proprio dall’Atalanta, oggi espugna per 3-1 Bergamo e sorpassa in classifica i nerazzurri: 37 adesso i punti dei capitolini contro i 36 degli orobici. La gara si mette subito bene per gli ospiti con un gran gol di Marusic. Nella ripresa raddoppia Correa, mentre Pasalic accorcia le distanze e sembra riaprire il match. Ma nel finale arriva il tris di Muriqi che chiude definitivamente i conti.

<<La cronaca della gara>>

Marusic subito in gol

Rispetto a quattro giorni fa, Gasperini deve rinunciare allo squalificato Gosens e ad Hateboer, infortunato. Out anche Romero, positivo al Covid. In attacco il tecnico nerazzurro schiera Zapata con Miranchuk e Ilicic a supporto. Simone Inzaghi ritrova invece Luis Alberto e davanti piazza Immobile con Correa. Dopo 3′ di partita, la Lazio passa in vantaggio: Maehle respinge corto, gran controllo di Marusic e splendido destro a giro sotto gli incroci con Gollini forse beffato dal sole contro. La Lazio gioca bene, con ordine, senza rinunciare mai ad attaccare, mentre l’Atalanta pare sottotono e poco incisiva in attacco anche perché priva dei suoi esterni titolari.

Gollini e il palo fermano Milinkovic

Milinkovic-Savic su calcio di punizione va vicino al bersaglio grosso, mentre poco dopo la mezz’ora la Lazio potrebbe piazzare il colpo del ko quando Immobile trova il centrocampista serbo solo in area di rigore, colpo di testa preciso e Gollini salva con l’aiuto del palo interno. A questo punto l’Atalanta prende campo e comincia a provarci seriamente in avanti, con Inzaghi invece che cambia l’ammonito Patric con Musacchio che fa così il suo esordio in biancoceleste. La reazione bergamasca si concretizza in un colpo di testa di Zapata, ma Reina c’è.

Correa raddoppia

A inizio secondo tempo, Gasperini cambia l’esterno Ruggeri con Malinovskyi e schierando i suoi col 4-2-3-1. Ma è ancora la Lazio a passare al minuto 51: rilancio di Reina, colpo di testa di Immobile che lancia Correa da solo verso Gollini, portiere saltato e appoggio in gol col sinistro in caduta per lo 0-2. Il tecnico orobico mette in campo anche Muriel e Pasalic, al rientro dopo la pubalgia, mentre escono Zapata e Miranchuk. Poco dopo un’ora di gioco è ancora decisivo Gollini nel fermare Lazzari tutto solo nell’area ospite.

Pasalic accorcia, ma Muriqi la chiude

L’Atalanta fa fatica, non riesce a giocare come sa e si scontra sempre sulla diga difensiva laziale. Ma i biancocelesti sono anche bravi a ripartire e a infilare ogni volta la retroguardia nerazzurra con la squadra sbilanciata tutta in avanti. Servirebbe la grande giocata del singolo per riaprire i conti e arriva al 79′: grande spunto di Muriel con sinistro sul palo, e Pasalic piazza il tap in vincente per l’1-2. Gara riaperta? Non proprio perché Inzaghi ne cambia tre e i neo subentrati Pereira e Muriqi piazzano il colpo vincente finale con assist del numero 7 per il gol del ‘Piratà che archivia la quinta vittoria consecutiva dei biancocelesti.

Atalanta-Lazio 1-3 (0-1)
Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Djimsiti, Palomino, Toloi; Maehle, De Roon, Freuler (32′ st Caldara), Ruggeri (1′ st Malinovskyi); Miranchuk (9′ st Pasalic); Ilicic (22′ st Lammers), D. Zapata (9′ st Muriel). (31 Rossi, 57 Sportiello, 42 Scalvini, 32 Pessina). All.: Gasperini
Lazio (3-5-2): Reina; Patric (38′ pt Musacchio), Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva (35′ st Escalante), Luis Alberto (14′ st Akpa Akpro), Marusic; Immobile (35′ st Muriqi), Correa (35′ st A. Pereira). (71 Alia, 81 G. Pereira, 14 Hoedt, 19 Lulic, 96 Fares, 16 Parolo). All.: S. Inzaghi
Arbitro: Chiffi di Padova

Reti: nel pt 3′ Marusic; nel st 6′ Correa, 34′ Pasalic, 37′ Muriqi
Angoli: 2-2
Recupero: 1′ e 3′
Ammoniti: Patric e Musacchio per gioco falloso.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source