Atlante, il capodoglio resiliente: sopravvive all’impatto con un’elica

Pubblicità
Pubblicità

Tra i tanti pericoli che mettono a rischio la vita dei capodogli ci sono le collisioni con le barche e le navi. L’associazione Menkab ha osservato e fotografato, nel mar Ligure Atlante, un capodoglio con profondi tagli sul profilo della coda causati tempo fa dall’elica di un’imbarcazione. L’esemplare è diventato così un’icona di resilienza: nonostante la menomazione, riesce a cacciare e a compiere le sue lunghe migrazioni. Purtroppo questo tipo di ferite non è unico: a giugno l’associazione Oceanomare Delphis ha individuato, tra Ischia e Ventotene, un capodoglio, battezzato Tolomeo, con una profonda lesione sul dorso. Celebre anche il caso di Codamozza, la balenottera comune senza pinna caudale, più volte avvistata in giro per il Mediterraneo. A cura di Cristina Nadotti

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source