Australian Open, Berrettini soffre ma va avanti. Ok Camila Giorgi e Lucia Bronzetti

Pubblicità
Pubblicità

Esordio sofferto ma vincente per Matteo Berrettini agli Australian Open, primo Slam della stagione scattato sul cemento di Melbourne Park. Il 25enne romano, numero 7 del mondo e del tabellone, ha superato il primo turno battendo in quattro set lo statunitense Brandon Nakashima, n.68 ATP, all’esordio assoluto a Melbourne e mai affrontato prima in carriera dall’azzurro. Berrettini si è imposto 4-6 6-2 7-6(5) 6-3 dopo 3 ore e 10 minuti, una sfida in cui il numero uno azzurro ha dovuto fare i conti con problemi intestinali che ne hanno condizionato non poco il rendimento. Al secondo turno Berrettini affronterà lo statunitense Stefan Kozlov, n.169 del ranking, in tabellone grazie ad una wild card.

Nel tabellone femminile tutto facile per Camila Giorgi. La 30enne di Macerata, numero 33 del mondo e 30 del seeding, ha superato 6-4 6-0 la russa Anastasia Potapova e al secondo turno troverà la ceca Tereza Martincova, n.47 del ranking. Avanti anche Lucia Bronzetti, promossa dalle qualificazioni e per la prima volta in gara nel main draw di uno Slam. La 23enne romagnola, n.142 del mondo, ha superato in rimonta 3-6 6-2 6-3, in un’ora e 49 minuti di gioco, l’altra russa Varvara Gracheva, n.78 del ranking.

Nadal sul velluto

Buona la prima, tra i big del tabellone maschile, per Rafael Nadal. Il 35enne spagnolo, numero 6 del mondo e a caccia del 21° Slam della carriera, ha battuto senza grossi problemi lo statunitense Marcos Giron (66 ATP) per 6-1 6-4 6-2.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source