Australian Open, super Berrettini: annulla la rimonta di Monfils e conquista la semifinale: lo attende Nadal. Dal pubblico fischi e insulti all’italiano

Pubblicità
Pubblicità

MELBOURNE –  Dopo due set ceduti, al quinto e decisivo Rafa Nadal ha battuto il canadese Denis Shapovalov (n.14 del mondo). 6-3, 6-4, 4-6, 3-6, 6-3 il punteggio nei quarti di finale a favore dello spagnolo, che passa così alle semifinali degli Open d’Australia: mercoledì affronterà in semifinale Matteo Berrettini o il francese Gaël Monfils per un posto in finale. Lo spagnolo, numero 5 del ranking, insegue il ventunesimo titolo del Grand Slam.

“Siete tutti corrotti”

Durante il match Denis Shapovalov ha perso la testa e dato del “corrotto” al giudice di sedia. L’episodio è avvenuto durante un cambio di campo, Shapovalov si è lamentato per l’apparente perdita di tempo di Nadal non sanzionata dall’arbitro: “Hai fatto partire il cronometro circa 45 secondi fa e lui non è pronto per giocare”, ha detto il canadese. “Hai avviato il cronometro tanto tempo fa e lui non è ancora pronto. Mi stai prendendo in giro? Siete tutti corrotti! Siete tutti corrotti!”. Il canadese ha poi puntualizzato in conferenza stampa: “Ho un grande rispetto per tutto quello che Rafa ha fatto e penso che sia un giocatore incredibile. Ma ci devono essere dei limiti, delle regole chiare. E’ così frustrante come giocatore. Ti senti come se non stessi giocando solo contro di lui ma anche contro gli arbitri, contro molto di più”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source