Austria, Foda avverte l’Italia: “Per noi è una partita speciale, può succedere di tutto”

Pubblicità
Pubblicità

L’Austria non ha alcuna intenzione di fare la parte della vittima sacrificale. Alla vigilia dell’ottavo di finale contro l’Italia a Wembley, il commissario tecnico Franco Foda carica l’ambiente: “È un momento speciale, perché l’Austria gioca per la prima volta un ottavo di finale, in più a Wembley contro l’Italia. È una partita speciale per tutti, non solo per me, ma anche per giocatori, i tifosi, lo staff e la federazione. Non vediamo l’ora di giocare e speriamo di fare un buon risultato”.

Europei di caIcio, Arnautovic il guastafeste: “Nessuna paura di voi”

“Noi outsider, Italia favorita”

Il tecnico degli austriaci ha studiato bene gli azzurri e conosce bene le qualità della squadra di Mancini, ma è anche consapevole che la sua squadra può mettere in difficoltà Jorginho e soci. “Siamo una squadra compatta e aggressiva nel recupero palla, abbiamo alcune ottime individualità e fino ad ora abbiamo fatto un buon Europeo. Noi siamo gli outsider, mentre l’Italia è favorita sia contro di noi che per la vittoria finale. Negli ultimi due anni con Mancini è migliorata tanto, giocano un ottimo calcio e sono ben organizzati, ma sappiamo che nel calcio tutto è possibile, soprattutto in una partita secca. Quando sei agli ottavi, vuoi arrivare ai quarti di finale: è normale. Siamo determinati ad andare a Monaco”.

La classe di Alaba, il talento bizzoso di Arnautovic. L’Austria ai raggi X

Alaba: “Conosciamo i punti deboli dell’Italia”

Per Foda è una sorta di derby: “Mio padre era italiano, purtroppo è scomparso e negli ultimi anni non aveva tanti rapporti con i familiari in Italia, perché si era trasferito in Germania da tanti anni – ha raccontato -. Ovviamente avendo avuto un padre italiano c’è un rapporto speciale con l’Italia, ci vado spesso in vacanza e in Italia la pasta ha un sapore speciale”. “C’è grande eccitazione – ha aggiunto David Alaba, capitano della nazionale austriaca e futuro giocatore del Real Madrid dopo aver vinto tutto al Bayern -. L’atmosfera è incredibile. Vogliamo continuare a fare bene. L’Italia naturalmente è favorita, ha una squadra molto forte, ma abbiamo analizzato i loro punti di forza e quelli di debolezza che proveremo a sfruttare”.

Italia-Austria, quando gli azzurri sfidavano il Wunderteam

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source