Bacio alla giocatrice spagnola, si complica per il presidente federale Rubiales. Denunciato dall’Assoallenatori: ”Atto sessista intollerabile”

Pubblicità
Pubblicità

Non si placa la bufera intorno a Luis Rubiales, il presidente della Federcalcio spagnola che ha dato un bacio alla giocatrice Jennifer Hermoso durante la cerimonia di premiazione del Mondiale femminile, vinto dalla Roja. Nonostante le scuse pubbliche di Rubiales, l’Assoallenatori (Cenafe) ha deciso di denunciarlo rivolgendosi al Consiglio superiore dello Sport.

Bacio a calciatrice, presidente Rubiales si scusa: “Starò più attento”. Ma è bufera

”Atto sessista intollerabile”

L’iniziativa è stata presa da Miguel Galan, presidente dell’associazione degli allenatori, che sulla scia dell’indignazione pubblica per il bacio di Rubiales, ha chiesto ufficialmente alla magistratura di aprire un fascicolo sulla sua condotta, definendo il gesto del presidente federale un “atto sessista intollerabile nello sport”. Il documento è pubblicato dal sito ‘The Objective’. Galan accusa Rubiales di aver violato la legge 39/2022 sullo sport. E nella denuncia si aggiunge che “spetta al Consiglio superiore dello Sport trasferire il mio reclamo al Tribunale amministrativo dello sport per avviare un fascicolo e indagare sulla portata dell’atto”.

Mondiali di calcio donne, Spagna campione ma è polemica: il presidente bacia una giocatrice

”Conseguenze immediate”

Galan ricorda inoltre anche che la stessa Federcalcio spagnola dispone di un protocollo contro la violenza sessuale nel quale è incluso un articolo che prevede “conseguenze immediate” nei casi di “bacio forzoso”. La decisione sulla presentazione del reclamo al tribunale sportivo dovrà essere adottata dal segretario di Stato per lo sport, Victor Francos, accusato – scrive ancora The Objective – tra gli altri dalla Lega calcio femminile di favorire Rubiales nelle sue risoluzioni”. Tra i primi a bacchettare il presidente della Federcalcio iberica erano stati la ministra del Lavoro spagnola, Yolanda Diaz, e quello dello Sport, Miquel Iceta. Sembrano dunque servite a poco le scuse ufficiali dello stesso Rubiales, che avevo parlato di ”gesto spontaneo e senza cattive intenzioni”. La sua poltrona ora traballa.
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *