Bambino di 9 anni muore dopo la puntura di un calabrone: donati gli organi. Era ospite di un agriturismo sulle colline alessandrine

Pubblicità
Pubblicità

Un bambino tedesco di 9 anni è morto per lo choc anafilattico causato dalla puntura di un calabrone, in provincia di Alessandria. Era in vacanza con la famiglia, partita da Norimberga, in un agriturismo sulle colline di Costa Vescovato. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Tortona, nella prima serata del 21 agosto il piccolo stava giocando in un’area picnic vicino a una stalla, quando l’insetto lo ha punto al collo. Il veleno entrato in circolo ha provocato l’immediato arresto cardiaco.

I genitori, guidati al telefono dagli operatori della centrale 118, hanno subito iniziato il massaggio cardiaco, poi proseguito dai sanitari arrivati sul posto. Dopo circa un’ora di manovre, il cuore ha ripreso a battere e, intubato, il piccolo è stato trasportato all’ospedale infantile di Alessandria. La situazione, però, è precipitata. Dichiarata la morte cerebrale, dopo l’osservazione di 48 ore, questa notte sono stati espiantati gli organi per la donazione. 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *