174627558 0b287829 ccbe 4193 8a25 c2c646f2f4dc

Benevento-Crotone 1-1: Simy trova il pari al 93′, sanniti a un passo dalla B

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

174627558 0b287829 ccbe 4193 8a25 c2c646f2f4dc

BENEVENTO – Sono ormai appese a un filo le speranze di salvezza per il Benevento che contro il già retrocesso Crotone assapora il successo fino al 93′ quando Simy pareggia il vantaggio maturato dai sanniti nel primo tempo grazie a Lapadula. Un clamorosa occasione gettata al vento per gli uomini di Pippo Inzaghi che hanno anche giocato in superiorità numerica dal 24′ per l’espulsione di Golemic. I campani ora hanno 32 punti in classifica, contro i 35 della quart’ultima, il Torino che martedì prossimo contro la Lazio potrebbe già salvarsi con un pareggio e condannare i giallorossi alla Serie B. Se invece i granata perderanno, si deciderà tutto nell’ultimo turno con lo scontro diretto che il Benevento dovrà per forza vincere (all’andata finì 2-2). Si salva invece matematicamente il Cagliari.

<< La cronaca della partita >>

Lapadula colpisce

Filippo Inzaghi si affida a Lapadula in attacco con Caprari e Roberto Insigne a supporto, mentre Cosmi punta su Ounas e il bomber Simy. Il Benevento cerca di fare subito la partita, ma la prima clamorosa occasione è per il Crotone quando Ounas si inventa un’azione pazzesca saltando due uomini. Ma una volta a tu per tu col portiere, calcia male e alto. Due minuti dopo aver rischiato, al 13′ i padroni di casa colpiscono: cross in area di Letizia, Hetemaj fa una sponda con la spalla e Lapadula insacca con un diagonale di destro. Dopo un check Var il gol viene convalidato.

Benevento, Inzaghi: “Gara da chiudere prima, serve esame di coscienza”

Espulso Golemic, ma Inzaghi perde Ionita e Depaoli

Al quarto d’ora arriva uno scontro di gioco tra Magallan e Ionita con il centrocampista giallorosso che ha la peggio. Un infortunio al ginocchio e tanta paura. Il moldavo tenta di riprendere il gioco dopo le cure mediche, ma deve alzare subito bandiera bianca. Al suo posto entra Improta. Al 23′ episodio chiave quando Golemic abbatte Lapadula al limite dell’area e Giacomelli lo espelle per chiara occasione da rete. Il Benevento adesso preme ma Roberto Insigne trova solo la traversa con un gran sinistro, mentre dall’altra parte si rivede Ounas che però non trova il bersaglio grosso. Al 36′ Pippo Inzaghi perde un’altra pedina per infortunio: Depaoli si fa male alla spalla dopo un contrasto con Molina e deve lasciare il campo. Gli subentra Tuia. Nel finale del primo tempo Benevento vicino al raddoppio prima con Schiattarella, quindi con Lapadula. Ma in entrambi i casi è bravissimo il portiere ospite Festa che tiene in pista i suoi.

Crotone, Cosmi: “Abbiamo sempre onorato il campionato”

Ritmi bassi, Simy colpisce nel recupero

A inizio ripresa, Inzaghi cambia anche Caprari, anche lui acciaccato, per inserire Dabo, mentre Cosmi manda in campo Pereira al posto di Marrone. Al 50′ Lapadula fa doppietta, ma c’è un offside. Grossa chance invece per i sanniti quando Lapadula parte in contropiede, assiste Schiattarella che però dal limite tenta un pallonetto con poco senso. Festa fa sua la sfera. I padroni di casa ci riprovano con Improta, ma il portiere para. Ma soprattutto ancora con Lapadula che calcia sul fondo da ottima posizione. Nell’ultimo quarto d’ora di gioco, il Benevento decide di gestire e di abbassare i ritmi, rinunciando a offendere. Cosmi perde Ounas per infortunio e getta nella mischia Dragus. La tattica giallorossa fallisce clamorosamente in pieno recupero quando proprio Dragus attacca la corsia di destra, serve in area Pereira che gira palla a Simy che col destro insacca resistendo alla marcatura di Letizia. Reazione istantanea con Glik, ma Festa dice di no. Una vera e propria beffa per i sanniti.

Benevento-Crotone 1-1 (1-0)
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli (35’st Tuia), Glik, Barba, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Ionita (20′ pt Improta); R. Insigne (38′ st Gaich), Caprari (1’st Dabo); Lapadula. In panchina: Pastina, Diambo, Tello, Viola, Sanogo, Di Serio, Lucatelli, Manfredini. Allenatore: Inzaghi
Crotone (3-5-2): Festa; Magallan, Marrone (1’st Pedro Pereira), Golemic; Djidji, Zanellato (17’st Rojas), Cigarini (20’st Petriccione), Benali (20’st Vulic), Molina; Ounas (38’st Dragus), Simy. In panchina: Luperto, D’Aprile, Rispoli, Riviere, Cordaz, Crespi. Allenatore: Cosmi
Arbitro: Giacomelli di Trieste
Reti: 13’pt Lapadula; 48’st Simy
Espulso: al 24’pt espulso Golemic per gioco scorretto
Ammoniti: Marrone, Magallan, Glik, Gaich
Angoli: 8-4
Recupero: 3′; 4′.



Go to Source