152546357 9d0109f2 0003 4e80 b29f 048e1b886870

Breton: “Le dosi di AstraZeneca di Anagni sono in distribuzione nella Ue”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

152546357 9d0109f2 0003 4e80 b29f 048e1b886870

I lotti del vaccino AstraZeneca prodotti da Halix (Paesi Bassi) e ThermoFisher (Belgio), tra i quali figurano i 29 milioni di dosi trovate il mese scorso nello stabilimento di Anagni, “verranno ora progressivamente spediti negli Stati membri (molte sono già state inviate) non appena i test di qualità lo consentiranno”. Lo scrive il commissario Ue per il Mercato interno, Thierry Breton, in un articolo pubblicato su LinkedIn. L’indagine dei Nas sulle dosi di Anagni, spiega, è arrivata dopo che la task force Ue ha seguito “la produzione quasi lotto per lotto” per “rilevare discrepanze” rispetto a quanto promesso da AstraZeneca. 

Anatomia di AstraZeneca: ecco che cosa c’è da sapere sul vaccino di cui tutti parlano

Breton scrive anche che “due terzi dei 30 milioni di dosi somministrate a cittadini britannici” fin qui “sono stati
prodotti in Europa. Il Regno Unito dipende dall’Europa per la seconda dose”. “Il nazionalismo dei vaccini non ha senso. Nessun Paese è autosufficiente. Occorrono oltre 300 ingredienti per produrre un
vaccino e le forniture provengono da tutto il mondo”, spiega ancora il commissario, sottolineando l’importanza di una catena di approvvigionamento senza “interruzioni” che “potrebbero avere
conseguenze drammatiche sulla capacità di produzione”. 



Go to Source