Bus bloccato e traffico in tilt per l’auto in sosta vietata: i passeggeri la spostano a braccia

Pubblicità
Pubblicità

Bus fermo per mezz’ora a causa di un’auto parcheggiata male, intervengono gli altri automobilisti e la spostano a mano. È successo nella zona degli ospedali di Torino. Un bus della linea 8, poco dopo essere partito dal capolinea di via Ventimiglia, doveva girare da corso Spezia per imboccare via Cherasco ma una Fiat Panda grigia, lasciata con le quattro frecce sul lato sinistro della strada dove non ci sono parcheggi, ha impedito la manovra. La conducente del bus, un autosnodato di 18 metri, ha provato a suonare il clacson, ma per diversi minuti non è arrivato nessuno. L’autista ha allertato la centrale operativa di Gtt, che a sua volta chiesto l’intervento della polizia municipale. Nel frattempo i passeggeri sono stati fatti scendere e invitati a prendere altri mezzi, la linea infatti è stata deviata su corso Spezia per non essere bloccata. Nel frattempo però è trascorsa quasi mezz’ora. Gli altri automobilisti in coda, così, esasperati dall’attesa sono intervenuti e in quattro hanno spostato la Panda di peso di pochi centimetri ma sufficienti a far passare il bus. Il conducente dell’auto, una persona anziana, è arrivato pochi minuti dopo che il traffico era defluito, senza forse accorgersi di nulla. Rischia una sanzione per interruzione di pubblico servizio. Il fenomeno delle auto in sosta che impediscono il passaggio dei mezzi pubblici a Torino non è raro. Due settimane fa in corso Rosselli da un’auto parcheggiata in doppia fila è partito uno sparo verso il bus della linea 64 dopo che il conducente ha protestato suonando il clacson per invitare a spostare l’auto. Per quell’episodio un 46enne e una 29enne sono stati accusati di danneggiamento e interruzione di pubblico servizio 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source