Cade la cabina della funivia Stresa-Mottarone, sul versante piemontese del Lago Maggiore: nove morti e due feriti gravi

Pubblicità
Pubblicità

Precipita una cabina dalla funivia Stresa-Mottarone nel Verbano con a bordo almeno 11 persone. I morti sarebbero nove. Due bambini in gravi condizioni sono stati trasportati all’ospedale Regina Margherita di Torino. È successo poco prima delle 13. Non si conoscono ancora le cause ma la cabina, arrivata in prossimità dell’ultimo pilone, quindi in uno dei punti più alti del tragitto verso la montagna nei pressi del Lago Maggiore, è caduta, forse per il cedimento di una fune.

La funivia Stresa-Mottarone 

Le squadre di soccorso sono arrivate sul posto, c’è voluto tempo per individuare il punto in cui è caduta, perché la zona sottostante è impervia. Impegnati nei soccorsi carabinieri e tecnici del soccorso alpino e due eliambulanze del 118. Nella salita verso il Mottarone un camion dei vigili del fuoco si è ribaltato, ma nessuno fra i soccorritori si sarebbe fatto male.

La funivia che raggiunge quota 1491 metri è stata rimessa in funzione il 24 aprile dopo il lockdown. Compie un tragitto di una ventina di minuti dal lago al Mottarone e ogni 20 minuti parte una nuova corsa.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source