Cagliari-Genoa 2-3: Fares ribalta i sardi nella ripresa

Pubblicità
Pubblicità

CAGLIARI – E’ arrivato al Genoa nei minuti finali dell’ultimo giorno del calciomercato. Nessuno, probabilmente nemmeno lui, si sarebbe aspettato un esordio simile. Mohamed Fares, dopo una stagione da dimenticare alla Lazio, regala i primi tre punti in campionato al “Grifone” firmando, con la prima doppietta in Serie A in carriera, la rimonta dei liguri, che vincono 3-2 in casa del Cagliari. Isolani che erano avanti 2-0 grazie al rigore di Joao Pedro e Ceppitelli, poi il ribaltone ospite iniziato da Destro e concluso dall’uomo meno atteso.

<<La cronaca della gara>>

Esordio di Keita

Cagliari e Genoa a caccia della prima vittoria in campionato. Semplici recupera Cragno ma non l’ex Strootman, anche Pavoletti non è al meglio così c’è l’esordio dal 1′ di Keita Balde. Ballardini risponde con un 352 a specchio dando fiducia a Mattia Destro, destinato fino al gong del mercato a lasciare Genova per passare allo Spezia. Partono meglio i sardi, micidiali con le verticalizzazioni. Al 12′ Joao Pedro scatta sul filo del fuorigioco e insacca per l’1-0, ma il Var annulla giustamente per fuorigioco. L’appuntamento con la gloria è però rinviato solo di qualche secondo perché Sabelli frana su Keita in area e dagli 11 metri ancora Joao Pedro batte Sirigu con un penalty forte e centrale.

Cagliari, Semplici: ”Pagate assenze ed errori individuali”

Ceppitelli illude, Destro non molla

Nel resto del primo tempo non succede molto, nella ripresa invece le emozioni non si contano. Ceppitelli al 56′ incorna di testa su angolo di Marin la rete che sembra chiudere i giochi. Il Genoa però non molla e la rivoluzione di Ballardini all’intervallo (passaggio al 442 con tre sostituzioni) porta i suoi frutti. Lo spostamento del giovane Cambiaso a destra mette in crisi il Cagliari e in particolare Dalbert: è dai piedi del giovane terzino ligure che Destro al 59′ di testa riapre la gara.

Genoa, Ballardini: ”Grande vittoria, ma non siamo ancora a posto”

Fares, l’uomo che non ti aspetti

I sardi accusano il colpo e gli ospiti, al contrario, ci credono. E così al 69′, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Rovella pennella un cross perfetto per l’imperioso stacco vincente di Fares. Semplici prova a scuotere i suoi inserendo Farias che però non fa altro che far rimpiangere Keita (e Pavoletti) mentre Ballardini inserisce anche Ekuban. L’uomo copertina è però ancora lui: Mohamed Fares. Dall’ennesimo assist dell’ottimo Cambiaso al 78′ Fares, sempre di testa, batte Cragno per la clamorosa rimonta genoana e l’impensabile doppietta dell’esterno algerina. Finita? Tutt’altro. L’arrembaggio finale degli isolani porta al 92′ ad una clamorosa occasione sui piedi di Joao Pedro, che tuttavia non sfrutta sotto porta uno sciagurato retropassaggio di Cambiaso. Il Genoa così ottiene i primi punti in campionato, mentre il Cagliari resta ad 1 con il rammarico di aver sciupato una grossa occasione e la colpa di aver pensato di averla già vinta.

CAGLIARI-GENOA 2-3 (1-0)
CAGLIARI (3-5-2):
Cragno; Walukiewicz (45′ Caceres), Ceppitelli, Carboni (82′ Pereiro); Zappa (65′ Bellanova), Marin, Deiola, Grassi (54′ Nandez), Dalbert; Joao Pedro, Keita (65′ Farias). A disp. Aresti, Radunovic, Altare, Lykogiannis, Cavuoti, Oliva, Pavoletti. All.: Semplici.
GENOA (3-5-2): Sirigu; Maksimovic, Biraschi (46′ Vanheusden), Criscito; Sabelli (46′ Fares), Sturaro (46′ Kallon), Rovella, Touré, Cambiaso; Pandev (60′ Ekuban), Destro (84′ Behrami). A disp. Semper, Marchetti, Melegoni, Vasquez, Ghiglione, Azevedo, Portanova. All.: Ballardini.
Arbitro: Pairetto.
Reti: Joao Pedro (rig.) al 16′, Ceppitelli al 56, Destro 59′, Fares al 69′ e al 78′.
Ammoniti: Ceppitelli, Joao Pedro, Sabelli, Biraschi.
Recupero: 2′ e 5′.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source