Calabria assolto dalle accuse di corruzione e abuso lex governatore Mario Oliverio

Calabria, assolto dalle accuse di corruzione e abuso l’ex governatore Mario Oliverio

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

132517191 13c2113a 7c80 47de 8406 890b87d226f2

Assolto perché “il fatto non sussiste” l’ex presidente della giunta regionale della Calabria, Mario Oliverio, del Pd. Lo ha deciso il gup di Catanzaro, Giulio De Gregorio, nell’ambito del processo con rito abbreviato “Lande desolate” che vedeva Oliverio, difeso dagli avvocati Enzo Belvedere e Armando Veneto, accusato di abuso d’ufficio e corruzione. La Procura aveva chiesto una condanna a 4 anni e 8 mesi di carcere.

“Oliverio ovviamente è molto soddisfatto – riferisce l’avvocato Belvedere – perché da questa assoluzione nasce il riscatto rispetto al danno arrecato alla sua immagine, considerato che era stato raggiunto da un provvedimento cautelare restrittivo proprio mentre era in carica e in seguito la segreteria romana del suo partito, proprio a causa di questo processo, non aveva voluto ricandidarlo. Non meritava questo trattamento dopo tanti anni di politica”.

L’inchiesta della Procura di Catanzaro riguarda presunte anomalie riscontrate nella realizzazione di tre opere pubbliche (due delle quali incompiute): l’aviosuperficie di Scalea, l’ovovia di Lorica e piazza Bilotti a Cosenza (unica portata a termine). Oliverio è stato l’unico imputato a essere giudicato in abbreviato, gli altri imputati rinviati a giudizio saranno processati con rito ordinario.



Go to Source