Calabria, Occhiuto vara la giunta regionale

Pubblicità
Pubblicità

CATANZARO – La Regione Calabria ha una nuova giunta. Il presidente Roberto Occhiuto ha nominato i sei assessori che compongono l’esecutivo di centrodestra. Si tratta di tre esponenti di Forza Italia, due di Fratelli d’Italia ed uno della Lega. Vicepresidente é Giusy Princi, di Forza Italia, “alla quale ho delegato – afferma Occhiuto – le seguenti materie: Istruzione, Università, Ricerca, Lavoro e Formazione professionale; Bilancio e Azioni di sviluppo per la Città Metropolitana di Reggio Calabria”.

Gli assessori sono Gianluca Gallo, di Forza Italia, con delega ad Agricoltura, Risorse Agroalimentari e  Forestazione, Aree rurali; Fausto Orsomarso, di Fratelli d’Italia, con delega a Turismo, Marketing territoriale e Mobilità; Tilde Minasi, della Lega, con delega alle Politiche sociali; Rosario Varì, di Forza Italia, con delega allo Sviluppo Economico e agli Attrattori culturali; Filippo Pietropaolo, di Fratelli d’Italia, con delega all’Organizzazione della burocrazia regionale ed alle Risorse umane. Gallo e Orsomarso facevano parte anche della giunta precedente.

Calabria, rebus giunta per Occhiuto. Pressing di Lega e Fdi per ottenere più poltrone

“A questo elenco – precisa Occhiuto in una nota – manca un ultimo assessore dal profilo tecnico, una personalità che ci darà un contributo fondamentale il cui nominativo sarà comunicato nei prossimi giorni”. E ancora: “Presto faremo la prima riunione di giunta, e inizieremo subito dopo a programmare le iniziative da intraprendere per scrivere insieme il futuro della Calabria. Ho chiesto che l’insediamento del Consiglio regionale avvenga nel primo giorno utile, lunedì prossimo. Ci sono troppe cose da fare e governo regionale e consiglio devono mettersi subito al lavoro”.

Il presidente della Regione, uscito vincitore dalle elezioni di ottobre e da poco nominato dal governo commissario per la sanità in Calabria, si mostra “soddisfatto” della rapidità con cui la giunta è stata formata e del modo in cui si è svolto il confronto “con gli alleati di centrodestra, con i leader nazionali, con le personalità tecniche che abbiamo consultato per costruire questa squadra. Avremo un mix di politici e di figure esterne che penso possa fare un buon lavoro per cambiare la nostra Regione”.

“Alcune formazioni politiche della coalizione – osserva – non avranno purtroppo rappresentanza in giunta, e me ne dispiace, perché tutti hanno contribuito al massimo delle proprie forze per conseguire la grande vittoria del centrodestra alle scorse elezioni. Penso a Coraggio Italia, a Forza azzurri e all’Udc. Questi partiti chiaramente avranno la priorità nell’indicare le figure che riterranno le migliori per i ruoli chiave nell’Assemblea legislativa. Ad eccezione della presidenza del Consiglio regionale, che per decisione della coalizione di centrodestra, sarà guidata da un rappresentante della Lega”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source