Cambiamenti climatici, Biden: “E’ il decennio decisivo, dobbiamo agire”

Pubblicità
Pubblicità

“Siamo risoluti ad agire. Rispondendo e combattendo i cambiamenti climatici vedo l’occasione di creare milioni di posti di lavoro. E’ il decennio decisivo per evitare le conseguenze peggiori: dobbiamo agire.
Questo vertice è il primo passo del cammino che dobbiamo fare insieme”: lo afferma il presidente Usa Joe Biden dalla East Room della Casa Bianca avviando i lavori del vertice dei leader mondiali sul clima.

Clima, accordo tra Consiglio e Parlamento Ue per tagliare le emissioni del 55% entro il 2030

Così Biden ha annunciato al Summit dei leader per il clima il nuovo impegno a dimezzare le emissioni del 50-52 per cento entro il 2030. Nel suo intervento in apertura dell’evento, tenuto in formato virtuale, il capo della Casa Bianca ha invitato i propri colleghi di tutto il mondo ad accelerare i rispettivi piani per le emissioni dei gas serra.

Amazzonia, niente accordi con Bolsonaro: lettera-appello di 35 star del cinema e della musica a Biden

Il rischio, ha avvertito, è un “disastro collettivo: i segnali sono inequivocabili, la scienza è incontrovertibile e il costo dell’inazione continua a salire”. Secondo Biden, tuttavia, invertire rotta adesso significa anche aprire nuove opportunità. “I Paesi che assumeranno iniziative decisive adesso, saranno quelli che coglieranno il boom dell’energia pulita in arrivo”, ha affermato.

Il dilemma dell’Europa nella battaglia del clima: il nucleare è verde?

Il nuovo obiettivo, notevolmente più ambizioso di quello precedente fissato dall’amministrazione dell’ex presidente Barack Obama (taglio del 25-28 per cento delle emissioni entro il 2025), è “il traguardo che vogliamo raggiungere come nazione, ed è dove possiamo arrivare se iniziamo a costruire un’economia che sia non solo più prospera, ma anche più sana, più giusta e più pulita per l’intero pianeta”.

Biden ha anche annunciato che il futuro obiettivo degli Stati Uniti sarà arrivare a un’economia a “zero emissioni” entro il 2050.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source