Canada, affonda peschereccio spagnolo. Si temono vari morti

Pubblicità
Pubblicità

Un peschereccio spagnolo è naufragato nella notte al largo delle coste del Canada e nel disastro sono morti molti dei 22 membri dell’equipaggio. Lo hanno reso noto i soccorsi spagnoli. Tre persone sono state recuperate e intanto le operazioni continuano, cercando sopravvissuti al largo dell’isola di Terranova, sulla costa orientale del Canada.

Il peschereccio Villa de Pitanxo, registrato a Marìn (Pontevedra) e di proprietà dell’armatore galiziano Manuel Nores, è affondato intorno alle sette del mattino ora italiana. A bordo si trovavano 22 persone.
Un’ora prima, ha spiegato un sottodelegato del governo a Pontevedra, “si è perso il contatto con il localizzatore della nave”. Tre delle quattro zattere di salvataggio sono state individuate ore dopo, ma due di esse erano “completamente vuote” e la terza trasportava solo tre sopravvissuti.

Le autorità canadesi stanno ora cercando la quarta zattera ma, per il momento, non è stata ancora localizzata. “La situazione nelle acque di Terranova era pessima”, ha sottolineato il subdelegato.
I tre membri dell’equipaggio salvati finora sono in ipotermia. Dei 22 membri dell’equipaggio dodici sono spagnoli, otto peruviani e due del Ghana. Ai soccorsi partecipano anche diversi pescherecci che stavano pescando nella zona, tra cui uno dal Portogallo e un altro da Marìn, il porto di base della Villa de Pitanxo.
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source