Canada, Trudeau vince ma non basta: verso un altro governo di coalizione

Pubblicità
Pubblicità

Il Partito Liberale del Canada ha vinto le elezioni generali, secondo le proiezioni dell’emittente canadese Cbc, segnando la terza vittoria consecutiva del suo leader, Justin Trudeau. Che però perde la scommessa di conquistare la maggioranza dei seggi: secondo le proiezioni, i liberali otterranno 156 seggi (sotto dunque la soglia dei 170 necessari per la maggioranza); i conservatori sono a 123, la formazione indipendentista del Bloc Quèbècois ne ha 29, la sinistra del New Democratic Party è a 28 e i Verdi in due.

Trudeau, alla terza vittoria consecutiva dopo il primo exploit nel 2015, dovrà dunque ricorrere all’aiuto di altri partiti per governare. Non esattamente una grande vittoria politica: il prmier ha voluto le elezioni, con due anni di anticipo rispetto alla scadenza, nel tentativo di riconquistare la maggioranza che il suo partito aveva perso nel 2019 pur essendo alla guida di un governo di minoranza stabile e non minacciato. E l’opposizione è stata implacabile nell’accusarlo di aver chiesto il voto anticipato pur non essendo necessario per pura ambizione personale.

Canada, TikTok e turbanti: Singh sfida Trudeau a passo di danza

“Grazie per aver votato, per aver dato fiducia alla squadra dei liberali, per aver scelto un futuro migliore”, ha scritto su Twitter Justin Trudeau. “Stiamo per finire la battaglia contro il Covid-19. Costruiremo un futuro migliore per i canadesi. E – ha aggiunto – continueremo ad andare avanti insieme”. Il prmeier liberale ha detto di avere “un mandato chiaro” per continuare il percorso che il governo aveva intrapreso per uscire dalla pandemia, pur ammettendo che i canadesi non volevano pensare alla politica o alle elezioni in questo momento.

Il risultato suggerisce che ci sarà un piccolo cambiamento di approccio da parte dei liberali, che hanno accumulato livelli record di debito e deficit di bilancio massicci nell’afforntare il Covid-19. Una delle priorità del nuovo mandato di Trudeau, insieme all’emergenza climatica: “La nostra squadra, il nostro governo è pronto”, ha assicurato. 

Elezioni in Canada, oggi alle urne: strada in salita per Trudeau

E mentre la squadra di Trudeau si prepara, anzi è già pronta, il risultato è un duro colpo per i conservatori di destra, il cui leader Erin O’Toole aveva cercato di adottare un approccio più centrista per attrarre gli elettori progressisti. Secondo l’agenzia di stampa Reuters, O’Toole ha chiamato il leader liberale e l’ha sfidato a mettere l’unità del Canada al primo posto: “Gli ho detto che se pensa di poter minacciare i canadesi con un’altra elezione tra 18 mesi il partito conservatore sarà pronto”, ha annunciato ai sostenitori del suo partito nella sua città natale di Oshawa, a est di Toronto.

Canada, l’astro calante di Trudeau in vista delle elezioni anticipate

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source