Site icon Notizie italiane in tempo reale!

Candidati alle Europee? Il padre di Giulia Cecchettin smentisce, la madre di Giogiò direbbe di sì a FdI

Sono alle prese con i rumors sulle loro candidature alle prossime europee il padre di Giulia Cecchettin e la madre di Giovanbattista Cutolo detto Giogiò, due genitori colpiti dal lutto per la morte violenta dei loro giovani figli. Il femminicidio di Padova e il delitto in strada a Napoli per futili motivi. Due storie drammatiche che nei mesi scorsi hanno colpito il Paese.

Diversa la reazione alle voci di un impegno in politica. Gino Cecchettin smentisce e minaccia azioni legali perché la notizia di una possibile candidatura col Pd nel Nord Est – pubblicata dal Fatto – “sta generando numerosi commenti diffamatori e inaccettabili”. Daniela Di Maggio, madre di Giogiò, ospite all’ultimo Festival di Sanremo, direbbe invece di sì a un’eventuale proposta di Fratelli d’Italia.

“Il signor Gino Cecchettin, nostro tramite, rappresenta che le notizie secondo le quali lo stesso sarebbe in procinto di candidarsi o di essere candidato alle elezioni europee con il Partito democratico sono prive di fondamento e quindi false”. Lo fanno sapere gli avvocati Nicodemo Gentile e Stefano Tigani.

“Lo stesso si dice molto contrariato dall’accaduto – continua la nota diffusa dai legali –; oltretutto, tale notizia sta generando numerosi commenti diffamatori e inaccettabili. Il nostro assistito non può accettare che passi il messaggio, appunto falso, secondo cui lo stesso approfitti della tragedia che ha colpito la propria famiglia per trarne notorietà, utilità o qualche posto di rilievo, pertanto lo stesso valuterà eventuali azioni a tutela della propria persona”.

“La politica è una cosa complessa, nessuno finora mi ha chiesto di candidarmi. FdI mi vorrebbe in lista per le europee? Se sapessi che, andando in Europa, con il mio impegno potrei riuscire a incidere per cambiare leggi assurde che danneggiano l’agricoltura italiana, il Made in Italy, la sanità, direi di sì a una candidatura. Correrei”. Così intervistata dall’Adnkronos, Daniela Di Maggio, apre a un suo possibile impegno in politica, dopo le indiscrezioni apparse sul quotidiano Il Foglio.

“Sarei la portavoce di Napoli e dell’Italia”, spiega Di Maggio, che dice di non essere animata “da uno spirito politichese”. Al momento, però, la madre di Giogiò precisa di non aver ricevuto alcuna offerta: “Sono pur sempre la mamma di un musicista ucciso. Finora ho trovato persone molto umane che hanno avuto la delicatezza di non chiedermi una cosa del genere, non credo sia il momento giusto”.



Go to Source

Exit mobile version