Cane precipita in un crepaccio e sopravvive: salvato dal Soccorso alpino

Pubblicità
Pubblicità

È una storia con il lieto fine: perché alla fine il cane, un cane di taglia media caduto in un crepaccio e miracolosamente sopravvissuto, è stato recuperato dai tecnici del Soccorso alpino della Valle d’Aosta ed è sano e salvo. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio a quota 3650 metri, sul Monte Rosa, a monte della Capanna Gnifetti. ll cane, assieme al suo padrone su un ghiacciaio, non era legato al padrone e non era al guinzaglio così, quando ha iniziato a scivolare, l’uomo non è riuscito a evitare che finisse nel crepaccio. Per sua fortuna il cane è scivolato sulla neve, un volo di una ventina di metri che lo ha lasciato miracolosamente illeso. Il padrone ha dato l’allarme e ha chiesto l’intervento dei soccorritori: il Soccorso Alpino valdostano ha attivato la stazione di Gressoney. Per recuperare il cane i tecnici hanno usato la stessa tecnica che serve per mettere in salvo le persone: si sono calati nel crepaccio e hanno assicurato l’animale con un’imbragatura, poi lo hanno riportato sul ghiacciaio dove è stato affidato al suo padrone che è sceso con lui fino al rifugio

di Carlotta Rocci

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source