Caso Epstein: presunta vittima fa causa al principe Andrea per aver subito abusi sessuali a 17 anni

Pubblicità
Pubblicità

Virginia Giuffre, una delle presunte vittime di Jeffrey Epstein, il defunto miliardario statunitense accusato di traffico di minori a scopo sessuale, ha depositato presso un tribunale di New York una denuncia contro il principe Andrea d’Inghilterra per abusi sessuali che avrebbe subito quando era ancora minorenne dal terzogenito della regina Elisabetta. “Oggi il mio avvocato ha presentato una denuncia contro il principe Andrea per abusi sessuali su minori”, ha annunciato Giuffre alla rivista ‘People, “come spiega nel dettaglio la denuncia, sono stata ceduta a lui e ho subito abusi sessuali da lui”.

Nel 2019 Giuffre aveva affermato che, dopo essere stata presentata da Epstein al Duca di York, quest’ultimo la aveva obbligata ad avere rapporti sessuali per tre volte dal 1999 al 2002. Il principe Andrea ha sempre negato con vigore le accuse.

Il principe Andrea ne ha combinata un’altra: ha fatto società con un ex banchiere accusato di molestie

Giuffre ha spiegato che intende portarlo in tribunale per mandare il messaggio che “i ricchi e i potenti non sono esenti” dal rendere conto delle loro azioni alla legge.

“Spero che altre vittime scoprano che è possibile non vivere nel silenzio e nel timore, bensì recuperare la propria vita parlando in pubblico ed esigendo giustizia”, ha aggiunto Giuffre.

Bill Gates fa mea culpa: “Un enorme errore quegli incontri con Epstein”

Il principe, la cui amicizia con Epstein ha suscitato molte controversie, aveva ammesso, in un’intervista alla Bbc, di essere stato ospitato alcune volte nelle residenze dell’imprenditore, suicidatosi in carcere dopo l’arresto nell’agosto 2019, ma aveva affermato di non aver mai assistito a comportamenti inappropriati. Il duca di York ha sostenuto di aver conosciuto Epstein tramite la sua amica Ghislaine Maxwell, detenuta in attesa di giudizio con l’accusa di aver avuto un ruolo di rilievo nel procacciare giovani vittime a Epstein e alla sua cerchia. Quando la Bbc gli chiese conto di una fotografia che lo ritraeva con un braccio intorno alla vita di Giuffre, il principe affermo’ di non ricordare l’episodio. La foto era stata scattata nell’abitazione londinese di Maxwell nel 2011, quando Giuffre aveva 17 anni.

In seguito alla denuncia di Giuffre, il secondo figlio maschio di Elisabetta II potrebbe essere costretto a un interrogatorio sotto giuramento o a inoltrare messaggi di testo, email o carte private legate al caso.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source