Castenaso ubriaco investe e uccide 19enne sulle strisce

Castenaso, ubriaco investe e uccide 19enne sulle strisce

La Republica News
Pubblicità

BOLOGNA. Incidente mortale giovedì sera, intorno alle 19.30, a Castenaso in provincia di Bologna. Una 19enne, Irene Boruzzi, è morta dopo essere stata travolta, mentre era sulle strisce pedonali, da un’auto condotta da un 45enne risultato essere, da un primo accertamento svolto dai Carabinieri, positivo ad alcoltest.L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri e posto ai domiciliari per omicidio stradale.
“La ragazza stava correndo quando è avvenuto l’incidente. È un fatto che ci colpisce”. Così il sindaco di Castenaso (Bologna) Carlo Gubellini commenta la morte della compaesana Irene. “Via Frullo è una delle vie che portano in paese – dice il sindaco – La ragazza stava correndo ed era sulle strisce. Era la nipote di secondo grado del fondatore di un noto panificio di Castenaso, dove ancora lavora la sua mamma”.La ragazza stava attraversando la strada sulle strisce quando è stata falciata e uccisa dal guidatore di una Opel Astra, un bolognese di 45 anni, Davide Melillo, ora agli arresti domiciliari. L’impatto è stato molto violento: la giovane ha colpito prima il vetro dell’Astra, sfondandolo, poi è stata sbalzata per decine di metri. In quel punto la strada è ben illuminata. I sanitari del 118, subito accorsi in via Frullo assieme al medico, hanno tentato inutilmente di rianimare la ragazza, ma il suo cuore non ha ripreso a battere: troppo gravi le ferite riportate.Il guidatore è stato subito sottoposto ad alcol test e, da un primo esame, è risultato avere un tasso alcolemico nel sangue oltre quattro volte il limite consentito (2,18 grammi per litro). Ha precedenti per guida in stato di ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale.


Go to Source