Catania, litiga col condominio sull’utilizzo dell’ascensore e costruisce una scala per strada

Pubblicità
Pubblicità

La scala di valore. Serviva a evitare le liti con il condominio. A evitare l’ascensore. È costata cara. Per quel condomino del primo piano è finita con una denuncia: arrivata dagli agenti del commissariato Librino per invasione di terreno pubblico. L’uomo, di Catania, continuava a discutere con i vicini perché non voleva utilizzare l’ascensore.

La sua reazione non è stata misurata. Non ha voluto risolvere il problema della non serena convivenza piano piano, un gradino alla volta. Ha deciso un passo molto grande: ha costruito una scala in ferro che, dal parcheggio, arrivava a casa sua. Lo ha fatto esagerando: occupando la strada pubblica con un blocco di cemento che diveva rendere stabile il nuovo folkloristico ingresso. Non importa che abbia provato ad abbellirla con piante rampicanti sull’esterno, per coprire quell’antiestetico ferro battuto che poteva deturpare la facciata del palazzo. Aveva tolto spazio ai posteggi delle auto dei condomini, aveva abusivamente preso una parte di strada senza permesso. E probabilmente aveva definitivamente fatto infuriare i vicini: dalle liti per l’ascensore alla scala esterna al palazzo il livello della discussione era salito troppo. Senza bisogno di scale e ascensori.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source