Catania sommersa dall’acqua, la paura degli abitanti: “Eravamo rinchiusi, pensavamo di morire”

Pubblicità
Pubblicità

Una città fantasma con auto sommerse dall’acqua, alberi divelti, ospedali e università allegate. A Catania è stata una giornata di paura per gli automobilisti, ma anche per le tante attività commerciali e di ristorazione del centro storico. “I turisti sono saliti sui tavoli, siamo rimasti chiusi con loro per oltre 6 ore. Abbiamo avuto paura di perdere la vita”, racconta Daniele Clarinetto, dipendente del ristorante Antica Marina di fronte alla Pescheria. Il sindaco Salvo Pogliese spiega che si tratta di un evento eccezionale: “In 48 ore si sono depositati su Catania 300 millimetri d’acqua, mai così tanta nella storia della città. Purtroppo davanti ad eventi simili possiamo solo lottare e cercare di contenere il disastro”  (servizio di Alessandro Puglia)

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source