Centrodestra, Meloni: “Con Salvini non è una incomprensione banale. Serve un chiarimento”

Pubblicità
Pubblicità

Giorgia Meloni torna a parlare della crisi del centrodestra e chiarisce: “Con Salvini non è un’incomprensione banale”. Insomma, per la leader di Fratelli d’Italia la questione all’interno della coalizione, nata dopo il flop dell’alleanza durante la partita per l’elezione del Capo dello Stato, è delicata e non può essere risolta con una stretta di mano. “Io ho posto pubblicamente un tema – spiega Meloni a Rtl 102.5 – lavoro per un centrodestra forte, orgoglioso, che non rincorre le sirene della sinistra. Su questo purtroppo non abbiamo la stessa posizione. Penso che nessuno ha lavorato all’unità del centrodestra più di Fratelli d’Italia, siamo gli unici che sull’alleanza non hanno un piano B”.

Salvini agli alleati: “Vediamoci”. Primi segnali di pace nel centrodestra

La leader di Fratelli d’Italia ha quindi ribadito che “un chiarimento serve” e che alle elezioni amministartive e alle politiche del 2023 il suo partito “andrà al governo solo con il centrodestra. Per noi l’unità è fondamentale. Ma se si hanno alleati che in molte occasioni prediligono l’allenza di governo con Pd e M5S è un problema di posizionamento politico”. Un chiaro riferimento, quello di Meloni, ai primi segnali di una possibile alleanza, in Sicilia, tra Forza Italia e il Pd.

Il centrodestra esploso. In Sicilia prove di accordo tra Pd e Forza Italia

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source