Centrodestra, Toti: federazione per allargarsi oltre sovranisti

Libero Quotidiano News

22 settembre 2020
Condividi:

Genova, 22 set. (askanews) – “Quello che esce da queste elezioni mi pare evidente a tutti e non può mancare l’analisi anche da parte dei partiti più grandi a livello nazionale: una grande forza delle liste dei governatori, una grande voglia dei territori di esprimere classi dirigenti provenienti dal mondo dei sindaci, degli assessori regionali, cioè dell’amministrazione, un equilibrio e una voglia di allargare il centrodestra oltre diciamo ‘l’ala sovranista’, con sensibilità che vanno fino al socialismo riformista”.
Lo ha detto il governatore della Liguria e fondatore di Cambiamo!, Giovanni Toti, durante una conferenza stampa all’indomani del suo successo elettorale.
“D’altra parte – ha ricordato Toti – ricordo che il primo atto di questa giunta è stato restaurare la casa natale di Sandro Pertini che è un patrimonio nazionale e l’ultimo atto è stato dedicargli l’aula del Consiglio. Se c’è questa volontà da parte di tutti – ha sottolineato il governatore ligure – credo che il centrodestra possa cogliere lo spunto dal taglio dei parlamentari da un lato e dall’analisi dei risultati del voto dall’altro, per avviare finalmente un vero percorso di federazione e di allargamento, che superi le bandiere dei singoli partiti per aggregarsi in qualcosa di più organico, di più largo, di meno esclusivo e di più inclusivo”.
“E’ quello – ha concluso il fondatore di Cambiamo! – che chiedevo a Forza Italia prima di uscire dal partito. In questo senso il nostro contributo ci sarà, ovviamente il contributo che mi è concesso dare, avendo preso un impegno politico con i liguri che intendo mantenere dal primo all’ultimo giorno di questa legislatura” .



Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi