Cingolani: “La bolletta elettrica verso un aumento del 40% per cento a ottobre”

Pubblicità
Pubblicità

Roma. “Lo scorso trimestre la bolletta elettrica è aumentata del 20%, il prossimo trimestre aumenta del 40%”. La notizia era in qualche modo attesa, ora arriva la conferma. E’ il ministro della Transizione energetica, Roberto Cingolani che si prende la responsabilità di avvisare i comsumatori, oltre al mondo delle imprese. 

“Tutto questo succede – ha detto il ministro partecipando a Genova a un convegno della Cgil – perché il prezzo del gas a livello internazionale aumenta. ma succede anche perché aumenta il prezzo della CO2 prodotta”.

In altre parole, il rincaro senza precedenti in bolletta  che arriverà a partire dal prossimo prmo ottobre con la revisione trimestrale delle tariffe ha una serie di ragioni, sia finanziarie che geopolitiche. La prima è legata alla corsa alrialzo delle materie prime: la ripresa economica dopo il lockdown ha creato una serie di colli di bottiglia, dove la domanda è di gran lunga superiore all’offerta.

In particolare, la domanda di gas è esplosa soprattutto in Asia, dove – a cominciare dalla Cina – si sta facendo incetta dei carichi di Gnl, il gas naturale liquido che viene trasportato via mare. Questo ha fatto livitare i prezzi in tutto il mondo e ha messo in crisi l’Europa, dove il gas viene ormai usato stabilmente per sostituire il carbone per la produzione di energia.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source