Ciondolo anti Covid Tiani si dimette dal vertice di InnovaPuglia

Ciondolo anti Covid, Tiani si dimette dal vertice di InnovaPuglia

La Republica News
Pubblicità

Giuseppe Tiani ha lasciato la presidenza di InnovaPuglia. Il segretario nazionale del sindacato di polizia Siap – travolto dalle polemiche per la presentazione di un ciondolo anti-batterico, “che inibisce qualsiasi virus di segno positivo”, davanti alla commissione Affari costituzionali della Camera – ha rimesso il suo incarico nelle mani del governatore Michele Emiliano.

Troppe le polemiche scoppiate dopo la diffusione del video su siti di quotidiani e social network e imminenti iniziative politiche per verificare la compatibilità del suo lavoro in polizia con la presidenza della società in house della Regione Puglia, che gestisce appalti milionari.
Sponsor del ciondolo anti Covid, ecco chi è Giuseppe Tiani: dall’estrema destra a InnovaPuglia passando dal Pd
Chiara Spagnolo 10 Novembre 2020

Tiani lascia l’incarico a un anno esatto dalla sua nomina, quando fu chiamato alla guida del nuovo Consiglio di amministrazione, in sostituzione di quello che era stato presieduto dall’ex sindaco di Bisceglie, Francesco Spina.
Ciondolo anti Covid, Burioni contro Tiani: “Irreale che abbia incarichi pubblici”. E lui: “Mi dimetto se Emiliano me lo chiede”
10 Novembre 2020

L’arrivo di Tiani a InnovaPuglia suscitò all’epoca molto clamore, considerato che il sindacalista aveva avuto un passato da esponente dell’estrema destra e poi si era avvicinato di recente al Partito democratico, cercando di conquistare un posto alle elezioni politiche del 2018, nel collegio della Bat.L’ultima uscita sul “ciondolo anti-batterico” ha alzato un polverone tale da indurlo a fare un passo indietro rispetto alla guida del Cda che gli fruttava 40mila euro all’anno. “Non ho mai messo il ciondolo in relazione al Covid – si era giustificato poche ore fa – ma l’ho presentato nell’ambito di un discorso in cui si parlava delle tutele operative dei poliziotti che operano in situazioni particolari”.


Go to Source